username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il secondo giorno di primavera

La bella del cammino
ad oriente
aveva nascosto il suo odio
sotto il mantello
come una maschera
falsa
di plastica poco ecologica

Ci interessa chi odia la bella d'Oriente?
Non molto, ma lei pensa di sì
e vuole tenere il suo segreto
e non parla
e pensa
di ritrovare il suo amore
anche esso segreto...

Tanti segreti tutti trasportati da una carrozza
che si sogna
vada veloce su e giù per le mura
con i cavalli quasi imbizzarriti
ma da svegli
ogni carrozza
diventa il camion della spazzatura
sempre meglio del carro funebre

E la bella d'Oriente
sa di non essere più bella
anche se ha una figlia bellissima
che ama
odia e pensa
che i passi dei monti a Nord
siano i più difficili
da conquistare per essere felici...

E uno scroscio impetuoso
di pioggia le bagna il viso
e i capelli neri
che sanno del secondo giorno
di primavera.

 

1
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0