accedi   |   crea nuovo account

L'anima denudata

Denudata di speranze io vago
strade dissestate e polverose percorro,
la pietra dell'inciampo
è sempre innanzi.
La montagna dell'imprevedibile
è ripida nella salita.
Lande desolate mi circondano
un sole che stenta
a calare all'orizzonte,
ormai esauste
le mie membra
cercan riposo.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • loretta margherita citarei il 31/08/2011 15:59
    verranno i giorni di sole complimenti bella poesia
  • Carlo C. il 31/08/2011 13:37
    pessimista, forse arrendevole, esausta anima..
    ma chi non si è sentito cosi almeno una volta.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0