username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il Capitano

Il Capitano ha smarrito la sua principessa.
La chiama.
Urla il suo nome.
La cerca con lo sguardo.
A volte crede di vederla.
Tra le nuvole, in una giornata di primavera,
o tra le stelle, nella notte di un freddo inverno.
Ma lei non c'è più.
È sparita.
Si è volatilizzata.
Rimane un ricordo bello e doloroso.
Amaro e piacevole.
Triste e allegro.
È spaventato il Capitano.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

20 commenti:

  • sara zucchetti il 30/10/2011 18:09
    Molto bella e fantasiosa anche se triste il finale...
    amore perduto...
  • Carlo C. il 06/10/2011 14:50
    ciao Giulia, grazie.
    Non c'è lieto fine nel perdere qualcosa di grande.
    È bello però pensare, ed io lo penso, che il dolore, la sofferenza ti danno sempre l'opportunità di conoscere se stessi più a fondo.. e trovare cosi nuove risorse, nuove sorgenti prima sconosciute.
  • Giulia Gabbia il 06/10/2011 14:46
    Bel modo di trasmettere il proprio sentimento... una favola che, spero, sia a lieto fine... piaciuta
  • Succede...è paura e dolore... l'abbandono non sempre si può vivere con distacco, se c'è di mezzo un sentimento forte... ma rimane sempre la speranza... quella è l'appiglio del mio cuore... mi ci aggrappo con tutte le mie forze... Bella Carlo, complimenti!!!
  • laura marchetti il 05/09/2011 15:52
    UN CAPITANO CHE SOLCA LE ONDE DEL CUORE E SFIDA LE TEMPESTE... VELEGGIO TRA LE TUE EMOZIONI ED IL NAUFRAGAR M'È DOLCE IN QUESTO MARE...
  • patty picci il 01/09/2011 21:31
    gli amori persi non dovrebbero esistere... ti capisco molto bene... Bella poesia... mi piace
  • Carlo C. il 01/09/2011 17:14
    Grazie Loreta.
  • Anonimo il 01/09/2011 17:13
    Un ricordo doloroso che affiora indelebile nel fluido della memoria, ma una triste certezza di aver perduto l'amore. Versi eccellenti permeati di tristezza. Complimenti.
  • Sergio Fravolini il 01/09/2011 15:42
    Credo che testi come questi scritti con sincera malinconia rendono l'idea di quanto lo scrittore sia imbalsamato di fronte ad un amore che non c'è più.
    Carlo dei tuoi scritti questo è quello che più mi ha commosso. Complimenti

    Sergio
  • Carlo C. il 01/09/2011 10:13
    Mi fa piacere Giulia essere riuscito a trasmettere qualcosa..
    la poesia è questo.
  • Carlo C. il 01/09/2011 10:12
    grazie Anna.. lo pensi davvero?
    piace anche a me!!
    come stai?
  • Anna Rossi il 01/09/2011 09:11
    l'ultima frase è pura poesia.
  • Anonimo il 01/09/2011 07:46
    il Captiano è forte e deve andare avanti... anche se il suo cuore piange... complimenti molto bella carla
  • Giulia Fratocchi il 01/09/2011 05:38
    È spaventato il Capitano. Quest'ultima frase mi ha fatto venire i goccioloni...
  • Teresa Tripodi il 31/08/2011 23:33
    guarda le stelle trova la rotta la bussola punta verso l'infinito...
  • roberto caterina il 31/08/2011 22:59
    Originale, piacevole, graziosa e... inquietante... infatti il capitano è spaventato
  • Carlo C. il 31/08/2011 22:20
    grazie sara.
  • sara zucchetti il 31/08/2011 22:11
    Perdere la sua principessa poesia in una favola con amore. Graziosa!
  • loretta margherita citarei il 31/08/2011 21:27
    molto originale apprezzata
  • Ada Piras il 31/08/2011 18:30
    Lei è più spaventata più di lui perchè ama il suo capitano.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0