accedi   |   crea nuovo account

L'abbraccio

La nostra fu una stagione felice
Con la voglia che accendeva i sensi
Con la dolcezza che nutriva i nostri baci
Venne il buio
L'oscurità ci avvolse
Non ci riconoscemmo più
i sensi vomitavano rabbia
Finì l'amore!
Non fu colpa tua
Né colpa mia
La vita assassinò i nostri sogni

La nostra fu una stagione triste
Con la voglia che sapeva d'obbligo
Con la dolcezza che non aveva più sapore
Precipitammo!
Un muro si alzò sulle nostre coscienze
Sterpaglie crebbero
Ricoprendo i fiori

Alchimia del tempo
Fluisce una nuova stagione
È tregua
Ti guardo
Mi guardi
Intorno il silenzio
è Pace?
Filtra il sole
tra le ombre del passato
tra le crepe del nostro amore
Scaldano i raggi corpi di sale
In un abbraccio,
Che schiude
le nostre vite.

 

3
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Nicola Lo Conte il 18/12/2013 11:52
    Bella descrizione della parabola dell'amore... dal volo alla caduta.

  • Deborah Cavazzini il 12/07/2012 08:36
    Bella... Sterpaglie crebbero Ricoprendo i fiori.. proprio quello che il tempo sulle storie d'amore passionale.
  • loretta margherita citarei il 01/09/2011 17:39
    apprezzata anche se triste

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0