username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Perchè

Vieni alla luce
per conoscere del bene e del male
per sapere della vita e della morte
del loro coesistere per un momento
per invescare il destino
e svuotare il nulla a poco a poco
come un bimbo l'oceano
col suo secchiello.

Alla sera ti pieghi,
quando conti le bare affilate
i corpi torturati avviliti,
quando non trova ragione
il dolore seminato nel mondo,
quando da tempo immemore
hai lasciato gli affetti,
quando scruti immoto il soffitto
gli occhi aperti dispersi,
quando il sonno ti avvolge
dopo l'ultima preghiera
come un sudario il corpo,
quando tendi le braccia
e cerchi un estremo conforto
e rimani imbrigliato nel dubbio,
mentre fuori un respiro infernale
discende nel cuore e dice hai torto.

Perché:è dare un senso alle cose
che non hanno senso.

 

0
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 16/08/2012 16:11
    Interrogativi che pur risposta troveranno e lo cor soddisfaranno. Intanto bravo davvero per questa tua eccezionale!

4 commenti:

  • Anonimo il 06/09/2012 13:01
    Amico, il senso della vita è unicamente quello che tu le dai. Allora perfino alle radici del male puoi vedere un bene REALE: la libertà, che va ad aggiungersi a tutto il resto che rendere può la vita BENE, AMORE, GIOIA. Valori che certamente costano, come tutto quello che vale davvero e che si voglia vivere valendo ANCHE NOI!
  • teresa... il 15/09/2011 21:14
    bellissima Roberto. ti poni interrogativi che è impossibile trascurare. trovo che il commento di rosanna sia completo mi accodo ti abbraccio. Bravissimo
  • Anonimo il 08/09/2011 13:09
    lirica meravigliosa che mette in risalto i dolori i dubbi le nostre incertecce e tutti i nostri perchè??? ... forse bisogna affacciarsi nel buio più profondo per poi vedere la luce... quella vera... complimenti di cuore roberto bravissimo carla
  • rosanna gazzaniga il 05/09/2011 13:43
    La vita ha sempre un senso, anche quando è solitaria di affetti, anche se circondata da brutture. Siamo nati per assaggiare paradiso e inferno, la scelta è nostra: aprirci agli altri e al Creatore o chiuderci in cecità e paralisi. Siamo fatti di bene e male, ma il mondo, la natura, il prossimo, tutto è meraviglioso! È molto triste questa tua, ma parla della tua anima, e quindi è bella e sensibile! un abbraccio!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0