username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Incontro glaciale

Sole,
spighe di grano ingiallite da scirocco infuocato,
luci smeraldine di vetro soffiato,
colline che il vento non vìola.


Marmo scolpito da mani magiche mai divine.
Appassito lilium capovolto.
Rapace che strazia la carne e,
sazio fugge in spazi apparentemente liberi.


Isole del nord in mare irrequieti,
ali di un genio malefico,
attratto da una perfida chimera,
lontana e volante.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0