PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il presente

La città continua a partorire
mentre
dinoccolato mi distraggo nel sentire
certo
qualche volta mi consolo a pensare
tanto
è un ciclo, una ruota sempre uguale
lungo
il rettifilo le persone affaccendate
piano
i miei passi si disperdon sul selciato
quando
l'ora della vita è il presente già dimenticato.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Ugo Mastrogiovanni il 08/09/2011 11:02
    La breve e complessa poesia di Corbo centellina con speciale talento il diluire della storia del presente di cui facciamo parte. Il poeta guarda tutto quello che succede distaccato e assente, quasi fosse posizionato in alto. In un ambiente dove il pensiero sembra considerato inutile, è stanco di pensare. Tutto scorre frenetico sotto i suoi occhi, ma lui lo rallenta e lo incastra miniandolo in una cornice viva e preziosa.
  • Anonimo il 04/09/2011 16:39
    lascia addosso una scia di tristezza unica.. piaciuta!
  • Anna Rossi il 03/09/2011 17:27
    delzioso testo. breve, ma ben de. scritto

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0