username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Come un bimbo

Ricordo
poche cose
di te,
eppure
t'ho amata!

Avevi, nei gesti,
la dolcezza
di chi
ha pianto e
lo sguardo
di chi
sa perdonare.

Ho tentato
di darti
il sorriso
come un bimbo
vede crescere
un fiore.

 

l'autore Nicola Lo Conte ha riportato queste note sull'opera

Spulciando tra le mie prime poesie di adolescente che si avvicina al mistero ed al sogno dell'amore.


un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

28 commenti:

  • Nicola Lo Conte il 12/12/2012 16:31
    L'anima non invecchia e non ha età, benché, spesso, possiamo pensarlo, se la riteniamo parte inscindibile del corpo fisico!
    Grazie, Vera...
  • Anonimo il 12/12/2012 09:47
    Mantenersi giovani si può, a qualsiasi età, se ad essere giovane è l'ANIMA!
  • Nicola Lo Conte il 01/12/2011 14:30
    Grazie per il tuo gradito commento, apprezzo anche che tu sia andato a cercare a ritroso tra le mie poesie.
  • senzamaninbicicletta il 01/12/2011 14:02
    bella questa poesia con un forte sapore edipico
  • Nicola Lo Conte il 27/11/2011 19:43
    Grazie, l'ho scritta ai tempi del Liceo...
    Innocente e semplice...
  • Anonimo il 27/11/2011 19:02
    bellissimo sentimento d'ampre allo stato puro... che sgorga spontaneo in gesti che hanno il sapore di semplicità ... complimenti per questa dolcissima lirica carla
  • Nicola Lo Conte il 11/11/2011 20:18
    GRAZIE, CLEM ANCHE IO...
  • clem ros il 11/11/2011 18:29
    grandissima verità, fortunatamente c'è chi ricorda solo i momenti migliori... altri i peggiori. Io preferisco i primi.
  • Nicola Lo Conte il 10/09/2011 11:27
    Ugo, è un piacere leggere i tuoi commenti espressi con grande cuore e competenza, sempre così bene articolati al punto da farci rendere conto di significati che, a volte, erano sfuggiti a noi stessi!
    Ti rinnovo il mio grazie.
  • Ugo Mastrogiovanni il 10/09/2011 09:35
    Una breve e dolce poesia che canta il sentimento del vuoto, quello che penetra e rimane indelebile nei cari diletti del tempo, un'emozione palpitante troncata bruscamente, rimasta quasi a far parte dell'immaginazione. Uno stralcio di genuinità nata da una realtà incontaminata, di quella che produce alle sue creature ancora una lacrima di rimpianto. Versi di nostalgia inestinguibile, base originale della poesia e di cui il poeta approfitta per farne tenera arte.
  • Nicola Lo Conte il 08/09/2011 23:06
    Grazie, Salvo, hai ragione...
  • salvo ragonesi il 08/09/2011 17:29
    quelle poche cose che ricordiamo sono un bagaglio di esperienze di vita vissuta. capita amolti umani-. bella. salvo
  • Nicola Lo Conte il 06/09/2011 14:48
    Grazie, Anna... magari i poeti sono eterni ragazzi!
  • Anna Rossi il 06/09/2011 09:46
    le parole dei ragazzi hanno una semplicità che disarma. poi, con il tempo la si perde. e l'incanto finisce. dolcissimi, teneri versi.
  • Nicola Lo Conte il 05/09/2011 21:54
    Caro Vincenzo, sono felice che ti sia piaciuta...
    Tu che sai cantare così bene l'amore...
  • Nicola Lo Conte il 05/09/2011 21:51
    Caro Don, apprezzo il tuo commento, come le tue belle poesie...
  • Nicola Lo Conte il 05/09/2011 21:50
    Teresa, ti ringrazio tanto e sono lieto che ti sia piaciuta... magari non sono grande e neanche un poeta, ma ciò che è importante è che passi l'emozione...
  • Vincenzo Capitanucci il 05/09/2011 12:05
    Bellissima Nicola... ricordi intramontabili... che aprirono il mio cuore... in un fiore... sempre dispensatore di profumi in petali d'Amore...
  • Don Pompeo Mongiello il 05/09/2011 10:53
    Veramente molto apprezzata e piaciuta questa tua tanto tanto bella!
  • teresa... il 05/09/2011 09:19
    bellissima questa tua opera, insomma un grande poeta da sempre.
  • Nicola Lo Conte il 04/09/2011 19:37
    Grazie, Anna, sei molto gentile...
    Beh, se ricordi qualche innocente cottarella...
  • Anna Raccardi il 04/09/2011 19:09
    poesia molto sentita bellissima ricordo poche cose di te eppure t'ho amata complimenti
  • Nicola Lo Conte il 04/09/2011 16:21
    Delicatissima e dolcissima... come il tuo cuore che risuona in queste parole...
    Grazie...
  • Anna G. Mormina il 04/09/2011 15:30
    ... già da adolescente eri molto sensibile!... poesia delicatissima e dolcissima, mi piace molto!
  • Nicola Lo Conte il 04/09/2011 14:58
    Grazie anche a te, Ely, non è certo la magia ad andare via, tuttavia occorre anche fare i conti con la realtà e con chi abbiamo accanto!
  • Nicola Lo Conte il 04/09/2011 14:56
    Grazie, Elisa, sono quegli amori platonici della prima adolescenza, ma ugualmente pieni di emozione...
  • Elisabetta Fabrini il 04/09/2011 09:48
    Bellissima, quasi commovente.. peccato che poi la vita cambia e ci toglie la magia...
    Complimenti Nik... il cuore c'era già!!
  • ELISA DURANTE il 04/09/2011 08:20
    Quanta delicatezza di sentimenti, in questi versi! Un adolescente che prometteva bene!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0