accedi   |   crea nuovo account

Oasi

Dall'Eremo
dei miei... anta,
vedo la vita
passarmi accanto.

È sempre più frenetica,
esigente,
volgare e leziosa;
farmi coinvolgere
non oso.

Mi sono creato
la mia piccola oasi,
in fondo,
mi basta poco.

Pc al mattino,
per l'Indole creativa,
ippodromo di pomeriggio
per le scariche di adrenalina.
Quattro botte,
e perchè no,
un giorno si e l'altro no,
per non atrofizzare gli ardori;
la sera,
mezzo whisky e una canna
per il sonno ristoratore.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Antonietta Mennitti il 05/09/2011 18:26
    Ognuno vive nel proprio mondo... Io in quello dell'amore e dei sogni... ma l'ozio ricordati è il padre dei vizi che, a sua volta, ne genera altri... Con simpatia. Tonia.
  • loretta margherita citarei il 04/09/2011 18:04
    ottima ma non esagerare con le canne ed il wisky
  • Anonimo il 04/09/2011 14:50
    tanto di cappello... bellissima!!!!!!
  • stella luce il 04/09/2011 09:05
    ... ah per lo whisky lo porto io ne ho in casa e nessuno lo beve di certo è ben invecchiato... ah ah ah scusa... cmq hai ben descritto come si vive in un modo fatto di ben poco... ma non credo che sia tutto così... almeno spero.. ciaooo
  • stella luce il 04/09/2011 09:03
    tutti abbiamo una nostra oasi in cui restare per non farci risucchiare da questo grande deserto che è questa vita fatta di ben poco... che dire una canna per dormire??? Mai provata mi sa che passo dalla tua di Oasi... da che parte di questo deserto si trova???

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0