accedi   |   crea nuovo account

La ragazza con la frangia

La trovi sempre seduta su una mano
la ragazza con la frangia.  
Rumori di pensieri ficcati in tasca 
sta/
come muoversi fosse peccato.


Faccia da specchio rotto
già è sera e tocca morire su quel cuscino
disagio duro
un'esistenza in freezer.  


Puzza di sigarette e insicurezza
la mano che scosta la frangia 
laddove si nasconde la cicatrice dell'ultimo no.  


Così non aspetta un treno 
è solo dipinta nel quadro del dolore di chi l'ha perso.  


La ragazza si allontana lentamente senza muoversi
che essere immobili é un'arte.

E svanire è l'ordine di quel dio col ghigno 
che le ha insegnato l'arte di rifiutarsi.

 

0
6 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • rosanna gazzaniga il 28/12/2011 23:54
    Notevole lirica, immagini bellissime ed originali: riesce a trsmettere tutta l'inquietudine di chi deve negarsi anche una briciola d'amore o d'affetto. E i motivi possono essere molti! La sento come fosse mia! Complimenti vivissimi!

6 commenti:

  • laura cuppone il 06/09/2011 10:40
    mi attraversa questa tua... mi attraversa e trapassa...
    ne avevo proprio bisogno... e forse qualcuno ha ascoltato.

    grazie Arte, come satellite ti ruoto intorno e tu mi scaldi.
    Laura
  • giovanni serafini il 04/09/2011 21:43
    Davvero molto bella... Lontane reminiscenze di Cesare Pavese ma comunque originale intensa e matura..
  • vincent corbo il 04/09/2011 19:25
    Questa è vera poesia, non le solite riflessioni di noi comuni mortali.
  • loretta margherita citarei il 04/09/2011 17:50
    molto originale complimenti
  • Sergio Fravolini il 04/09/2011 17:44
    Molto bella mi piace.

    Sergio
  • Nicola Lo Conte il 04/09/2011 15:39
    E svanire è l'ordine di quel dio col ghigno
    che le ha insegnato l'arte di rifiutarsi...
    bella... fa riflettere!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0