accedi   |   crea nuovo account

Il pescatore di perle

Vorrei cogliere raggi di sole
ed offrirteli frammisti a rose;
vorrei chiamare a raccolta gli uccelli della Terra
e con te danzare in eterno
al suono del loro dolce canto;
vorrei vincere mille battaglie
e dedicarti tutte le vittorie;
vorrei essere il Re del mondo
e nomarti Regina
e quand'anche lo fossi,
come rimpiango di non essere Dio
e come invidio quel pescatore di perle
che ti farà sua sulla spiaggia lontana,
facendo lambire i tuoi capelli dal mare.

 

l'autore LINO LAVORGNA ha riportato queste note sull'opera

Amalfi, 1988


0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Ada Piras il 05/09/2011 10:24
    È MERAVIGLIOSA... Una perla... Complimenti.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0