PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Fermati!

non mi controllo
l'impulso sento
come un tamburo
che batte dentro
sincronizzato
al tuo respiro
poggiato forte
sulla mia voglia

non ragiono
non posso farlo
violento dolce
stammi dentro
stammi fuori
veloce lento
fai come vuoi

non mi lasciare
d'amore soffocami
nella gola infila
un'altra emozione
assetata al tuo vizio
lasciami bere
ormai non capisco
quello che faccio

stringi i miei polsi
legali forte
nelle tue mani
calmami
prendimi
senza ansia da prestazione
non dirò basta
se imploro - fermati -
vuol dire ancora
tu ricomincia
stancami

metti le dita
nella mia bocca
ho bisogno di mordere
ma farò piano
quando sento il tuo cuore
puntato dolce
alle mie spalle
che batte
come un pazzo furioso
che vuole entrare
per dominarmi
per annullarmi

12

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • senzamaninbicicletta il 10/02/2012 17:16
    si avevi ragione commentando la mia: questa parte dall'altro punto di vista. ma sono comunque de poesie diverse. La tua e molto delicata e i versi più terreni, la mia è un po' più cruda ma nel contempo usa metafore più evanescenti. Anche gli stili sono diversi. Complimenti a questa tua, scritta molto bene
  • STEFANO ROSSI il 16/12/2011 12:16
    Qui Anna fa all'amore con le parole. Una poesia dove fuoriesce ogni emozione. Bellissima. Passionale. intensa. provocante ( e potrei continuare in eterno)leggere questa poesia è proprio come farlo.
    Bravissima

23 commenti:

  • Anonimo il 05/03/2012 17:17
    Senza fiato. forse perché descrivi qualcosa che è molto vicino al mio modo di vedere l'amore. Un sentimento che non è solo tenerezza e rispetto, ma anche passione e perché no, sesso sfrenato. Quando l'intimità raggiunge certi livelli, nulla è proibito, anzi il cosiddetto "proibito" diventa sale dell'amore. Quando amare significa darsi e prendersi tutto, senza remore e senza limiti. dire che mi è piaciuta è un eufemismo. Dire che l'ho sentita dentro fino ai più reconditi angoli dell'anima è quasi superfluo. Se a questo si aggiunge che sei riuscita nell'intento senza mai andare fuori dalle "righe", o meglio, senza andare troppo fuori dalle righe, i complimenti si fanno ancora più sinceri e sentiti. Brava. Capperi se sei brava!!!
  • mauri huis il 25/01/2012 20:39
    Descrizione fedele d'un orgasmo che, pur descrittiva, non cade nel porno. Sanguigna ed anche un po' sfrontata in quel "senza di me comincerai a morire", parla, per una volta senza pudori, dell'istinto femminile, che non è meno focoso e violento di quello maschile. Ma complementare. Complimenti
  • Nicola Lo Conte il 22/01/2012 17:56
    Passione pura, senza fronzoli, regole...
    passione intensa che chiede solo di essere placata, almeno per riprendere rapidamente, fiato, prima di ricomincare!
    Avvincente.
  • Alèd il 18/12/2011 20:11
    Una sensazione di vouierismo... un invito a guardare che cos'è è amare
  • Raffaele Arena il 14/11/2011 00:59
    Amor passionale e lacerante, intenso da sfinimento. La danza tribale più antica del mondo tra uomo e donna o chi si ama espressa con ritmo e sapienza
  • denny red. il 02/11/2011 03:40
    Dirti che è bella è niente, dirti che è bellissima è tutto troppo facile, per questa tua poesia dico che.. che è semplicemente un dolce capolavoro! Ben Scritta! Bei versi! Bravissima!!!

  • Anonimo il 02/10/2011 23:05
    L'erotismo più vero come massima espressione di un amore sfrenato e senza confini, il tutto descritto con versi magistrali... complimenti sinceri!
  • Rumeno Ozi Randagie il 27/09/2011 15:03
    Beh! che dire? a parte chiedere il numero di cellulare...,
    è un inno alla vita in una delle sue manifestazioni più poetiche. Hai una bellissima scrittura e capacità quasi fotografica di rappresentare emozioni e stati d'animo. Eccellente!!!
  • YURI STORAI il 23/09/2011 09:27
    bella, direi anche impegnativa, complimenti questo non è sesso
    è filosofia e poesia allo stato puro.
  • Daryl il 16/09/2011 17:09
    Può sembrare banale, a primo impatto... Perchè è la nuda e cruda descrizione del sesso!
    Un semplice idiota si fermerebbe alla prima lettura, io ho letto un po' di più per comprendere il messaggio della tua opera! Tu nom descrivi come fai sesso col tuo partner, tu stao descrivendo te stessa: mi spiego nella foga dell'atto la tua parte più dura, della ragazza tosta, che sa ciò che vuole e anche un po' stronza, dall'altro la tua fragilità il tuo essere piccola e grande allo stesso tempo, e in questa
    Ti descrivi in pieno: una persona in equilibrio, ma che ha bisogno di qualcuno vicino a te! Spero di nom essermi fatto troppi film
    Mentali, e se ho indovinato complimenti per la tua personalità, per il modo in cui scrivi e per la tua passione ciao! Fammi sapere che ne pensi
  • Anonimo il 06/09/2011 22:06
    A me piace pensare le donne esattamente come sono, con la loro capacità di comprendere, di essere dolci, di provare sentimenti, ma anche di dar sfogo alla loro natura fisica che, per secoli, l'uomo ha tenuto a reprimere. Salvo poi andare con "quelle donne" che siccome erano "libere" di dare sfogo alla loro natura, soddisfacevano l'istinto animale, che all'uomo era permesso di avere. Peraltro, tali donne venivano prima usate e poi considerate troie.
    Anzi, la storia insegna che alcune di queste donne facevano addirittura "carriera" ed erano apprezzate anche nella chiesa. Ebbene, non era ipocrisia questa? O preferiamo chiamarla sfogo fisiologico del maschio nei confronti di una donna in quanto essere inferiore!
    Nel sesso, tra due persone, non c'è nulla di proibito, di peccaminoso o di eccessivo se fatto con attenzione all'altro, col dovuto rispetto e non con la violenza di chi vuole soddisfare solo un proprio bisogno fisico. Parlo di sesso e non di depravazione.
    Il tutto o il niente di ognuno, non siamo noi col nostro moralismo a doverlo definire, ma è la libertà di ciascuno a definirne limiti o eccessi.
    Finalmente la donna, si appropria della propria reale identità e può esprimere, liberamente, quello che prima era solo prerogativa dell'uomo. Certo, all'uomo dispiace, perché deve ripensare al rapporto, a quello che oramai dava per scontato da secoli.
    Criticare chi la pensa in modo difforme da lui, questo sì che mi sembra ipocrisia.
    Scusate lo sfogo!
  • Anonimo il 06/09/2011 21:08
    Per come l'ho interpretata io, la poesia di Anna Rossi ha descritto l'essere donna e la sua essenza, fatta di dolcezza, di sensibilità, di romanticismo sì, ma anche di fantasia e dell'essere e del sentirsi femmina. Non tenti l'uomo di continuare a privare la donna dal vivere la propria fisicità e di ridurre tutto a un essere già programmata.
  • Fabio Mancini il 06/09/2011 17:49
    Dici: "Fermati!" ma in realtà pensi: Non fermarti! E quando dici:non accarezzarmi/non perdere tempo/non dirmi parole/adesso/il tuo sentimento/non mi interessa/non mi serve/è niente.../sesso voglio tra noi/d'impulso/ furioso... racconti forse il tuo istinto animale? Oppure racconti dell'impulso degli stupratori, dei violentatori che mettono al primo posto il proprio piacere ed all'ultimo le carezze, le parole morbide, i sentimenti, la poesia? Ecco, a me piacerebbe pensare che la Signora Anna Rossi quando dice: "d'amore soffocami/nella gola infila/un'altra emozione/assetata al tuo vizio/lasciami bere..." non stia parlando di se stessa, ma faccia allusione ad altro... A me piacerebbe pensare alla Signora Anna Rossi come ad una creatura dolce, sensibile e romantica e non come ad una macchina programmata per fare sesso! Cara, Anna, il tutto o il niente non si raccoglie dentro una camera da letto nell'intreccio di due corpi sudati ed ansimanti, chi ti ha detto questo ti ha ingannata e non desidera la tua felicità, perché il tutto o il niente devi coltivarlo giorno per giorno nel tuo cuore. Perdona la mia franchezza, Anna, ma proprio non riesco ad essere ipocrita. Un bacio gentile, Fabio.
  • Anonimo il 06/09/2011 17:08
    Bella, passionale, vera e profonda. Una specie di catechesi per le persone che credono di conoscere il sesso e il partner, ma ne sono molto lontani.
    Da leggere, non con curiosa morbosità, ma con vera attenzione per cogliere il contenuto reale che espressioni e parole intendono trasmettere.
  • loretta margherita citarei il 06/09/2011 15:47
    passionale complimenti ottima
  • Anonimo il 06/09/2011 15:20
    Bellissima.. la passione più forte, la passione più vera.. complimenti!
  • Anonimo il 06/09/2011 12:27
    Caspita Anna, oggi telepatiche? Tu "prima", la passione, io "dopo" questa, l'amore. Diamoci la mano, siamo "stupende".
  • Elisabetta Fabrini il 06/09/2011 12:15
    "o tutto o niente
    come io sono"... mi ritrovo in quello che scrivi... anche io sono così.. vorrei tt o niente ma devo a volte scendere a compromessi con me stessa xkè la vita lo impone...
    Bellissima poesia Anna... pena di desiderio e passione... forte, cruda, diretta... arriva dentro in un istante!! Brava!
    Ciao Ely
  • la guerre delaguerre il 06/09/2011 11:17
    Sig. ra Rossi, Sig. ra Rossi... perchè fuggire da qualcosa che si vuol raggiungere? brava come sempre.
  • karen tognini il 06/09/2011 10:47
    Bellissima.. piccante... sensuale...
    amore per ricominciare...
  • roberto caterina il 06/09/2011 09:21
    Incontrollabile inizio, nel tutto o niente la fine è quasi sempre prevedibile anche se si maschera da inizio.
  • Anonimo il 06/09/2011 08:24
    Ecco l'Anna che riconosco, eccitante e vogliosa. Ciao, una buona giornata.
  • Auro Lezzi il 06/09/2011 06:41
    Che rep ansimante...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0