accedi   |   crea nuovo account

TEMPESTA

Tra squarci di nuvole perse
da sbuffi di vento maestrale
compare un raggio di luna
che mesto riflette sul mare,
e l'onda sospinta dal vento
s'inalbera, lotta e poi muore.
Pacata da un raggio di luna
quell'onda umiliata scompare
e dal profondissimo abisso
scuote l'immenso del mare.
Adesso il funesto guerriero
scrosciando vorrebbe lottare,
ma un torbido velo ha coperto
lo splendido volto lunare.

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Massimo Silvano Galli il 26/09/2007 14:14
    Ah luna che luna non eri,
    non ti nasconder, non finger,
    che possa io almeno
    finire di mingere
  • sara rota il 25/06/2007 09:13
    Bellissima, fotogenica direi...
  • Matteo Fam il 30/05/2007 21:37
    sai all'inizio non riuscivo a captare il significato ma adesso che ho capito ti dico che sei bravissima
  • Carmela Di Giovanni il 21/05/2007 11:54
    Bellissimi versi, ricca di emozioni e sensazioni...
    bravissima A rileggerti
  • Diana Moretti il 19/05/2007 14:41
    la violenza e la potenza della natura in un affascinante scenario. Brava.
  • Claudio Amicucci il 19/05/2007 01:13
    Bella ed evocativa: poesia, sensazioni che si descrivono nel momento in cui le provi. Ti leggerò di nuovo. Ciao
  • laura cuppone il 18/05/2007 18:54
    bella... adoro la tempesta... L

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0