PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il male di scrivere

Il male di scrivere
Acuisce il dolore
Piacere velato
Inutile spasmo

Il male di scrivere
Riempie la coppa
Che umile accoglie
Veleni inebrianti

Il male di scrivere
Colpisce
E ammalia di canti
E ricordi

Il male di scrivere
Tradisce
I contorni
Svilisce i sogni

Il male di scrivere
È un gioco di lemmi
Che nasconde
Pallida la soluzione

Il male di scrivere
Ha preso la mente
Il mio corpo langue
Vagabonde son le parole...

 

1
3 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • vincent corbo il 16/08/2016 11:12
    interessante lettura.
  • Ivano Boceda il 28/02/2012 13:45
    Profonda riflessione sulla scrittura ("Il male di scrivere
    Tradisce I contorni", "Il male di scrivere È un gioco di lemmi che nasconde" e sul "giovanile piacere" della sofferenza reso benissimo dalla prima strofa.

3 commenti:

  • Anonimo il 07/09/2011 15:53
    interssante... alternativa e ben costruita questa poesia, brava!
  • Anonimo il 06/09/2011 16:28
    È il mal di vivere che provoca afasia e abulia. Scrivere è l'unica maniera per esorcizzare le nostre solitudini.
  • loretta margherita citarei il 06/09/2011 16:06
    molto ma molto apprezzata, brava

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0