accedi   |   crea nuovo account

Viola

Le sei già buio e piove
riflessi di alcun dove,
ci rattrista
e ci uccide
l'illusione della realtà

Panchine ricoperte
di frasi e foglie morte,
malinconia
gioia defunta
il tempo se ne va

Cielo grigio asfalto
luna priva d'incanto,
fuochi spenti
luci al neon
novembre mio che freddo fa

Mesi di lung'attesa
chiusi dentro casa,
aspettando
quell'estate
che mai più ritornerà

l'autunno inganna
l'ultima gemma
nel dì dei morti fiorirà

 

1
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 25/09/2016 15:39
    Una tristezza fuori luogo, l'autunno ha un suo fascino tutto da scoprire, comunque un bel verserggiar davvero che merita il mio plauso.

2 commenti:

  • Ferdinando Gallasso il 09/09/2011 00:05
    Grazie per la lettura, e per essere stato il primo a commentarmi. Spero di trovarmi bene in questo meraviglioso sito di Poesia
  • vincent corbo il 08/09/2011 08:57
    Triste, malinconica e bellissima.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0