username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Come il volo di una falena

Sordida l'anima
Si infervora l'anima
Si divide a metà
Si ingarbuglia e incespica
Sbatte qua e là
Inciampa e marcia al di là di qua

Quando le notti si fanno giorno
E il tempo andare venire lento
Allo sbattere del secondo
Fino a che la notte non sarà blu
Fino a che tu non ci sarai più
Quando tu non ci sarai più
Sarai la mia anima

Il volo di una falena
Non ancora bambina
Il volo di una falena
Vicina e lontana
Che nasce domani e domani già muore
Che leggera arriva e cambia il malumore
Quando vaga tra le persone

E ho scritto un'altra canzone
Nel divagare delle notti le ore
E non sono un poeta nemmeno per me
Non ti convinco mio dolce re?
La musica è dentro le parole son me
Mio caro dio, poeta del niente che vaga nei se
Nel re dei me, nei te dai the sul re

 

1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • giuliano cimino il 19/12/2011 16:43
    grazie di cuore giacomo quello è il mio intento e il mio obbiettivo oltre che emozionare..
  • Giacomo Scimonelli il 19/12/2011 15:24
    ''... La musica è dentro le parole son me
    Mio caro dio, poeta del niente che vaga nei se
    Nel re dei me, nei te dai the sul re''

    molto apprezzata... scrivi benissimo... sconosci del tutto la parola ''banalità''
  • Anonimo il 10/09/2011 18:34
    Il volo di una falena
    Vicina e lontana
    Che nasce domani e domani già muore
    ... le falene mi hanno sempre affascinata...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0