accedi   |   crea nuovo account

Nei campi

La terra arrochita prende colore
si schiude alla luce dell'alba
rivede nel lento passare
i visi intagliati le mani callose,
chi sa l'amaro prezzo del pane.

Di sotto il sole nudo,
incavo di mano piagata
semina la sua favola antica
di umana taciuta rinuncia.
A sera quando degli archi
la soglia le stelle vede varcare,
la sua ira nel profondo tace,
la falce fa specchio alla luna.

Per ogni stilla di sudore
ai campi cresce una spiga.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Ada Piras il 09/09/2011 10:02
    Bella poesia... tanti complimenti!
  • Maurizio Cortese il 09/09/2011 00:13
    Ode al lavoro dei campi scritta con stile rarefatto e incisivo; encomiabile la chiusa.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0