PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Si insidia

Si insidia nella mente
come un tarlo,
il pensiero costante
devastante,
elegge le sue vittime nutrendole di ricordi
pietrificando gli arti
annullando il cerebrale.

Si insidia come un sorriso
su labbra morbide di rossa passione
brucia come il fuoco,
la voglia di amare
di stringere il corpo mesto e sinuoso
di valchirie galoppanti
su cavalli bianchi di candore.

Si insidia sotto la pelle
acaro impercettibile,
sotto le unghie graffianti
cellule morte,
rinascita e vendetta,
la mia spada, il mio scudo.

Si insidia farneticante
in coltri nebbiose,
un dolore assordante
si ripete in eco...
ancora e poi ancora
una lama sottile
inflitta nel cuore.

 

1
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Giacomo Scimonelli il 20/12/2011 10:53
    sì...è troppo bella...
  • Giacomo Scimonelli il 28/09/2011 17:31
    come dice Loretta... SPLENDIDA...
  • Fabio Mancini il 17/09/2011 07:36
    Già, hai rappresentato la sofferenza, l'isolamento, l'illusione alienante. Versi corposi, intensi, da leggere e rileggere. Un abbraccio soave. Fabio.
  • Anonimo il 13/09/2011 22:00
    hai ragione Dolce si insinua come serpente... bellissima complimenti di cuore carla
  • loretta margherita citarei il 10/09/2011 06:06
    splendida anche questa !
  • Michelangelo Cervellera il 10/09/2011 01:51
    Ti ricordavo brava, ma ora lo sei di piùl
    Michelangelo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0