accedi   |   crea nuovo account

Alba

Rosee dita colorano l'etere
di molteplici tonalità
sospingendo delicatamente
l'oscurità al di là
dell'orizzonte.

Il vagito del nuovo giorno
culla ogni istante
di mistica sospensione.

Le umane palpebre si chiudono
inaspettatamente
e riaperti gli occhi
neanche il tempo ho
per capire
se dormivo
o ero desta
perché l'Alba
è già fuggita.

 

1
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Ferdinando il 20/02/2016 02:16
    splendida... complimenti.

4 commenti:

  • Roberto Ferrieri il 15/09/2011 19:05
    "neanche il tempo ho
    per capire
    se dormivo
    o ero desta
    perché l'Alba
    è già fuggita." davvero bella mi è piaciuta molto! complimenti =)
  • STEFANO ROSSI il 13/09/2011 17:37
    adoro l'alba e questa poesia ne è la prova
  • Riccardo Rossi il 12/09/2011 15:22
    L'alba fugge via, solo dopo aver regalato nuove immense emozioni
  • Anonimo il 10/09/2011 22:02
    Molto bella, specie la chiusa.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0