PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Undici settembre 2011

I pilastri
che sostenevano
le nuvole
in una nuvola
sono scomparsi.

E mentre il tramonto
gronda sangue
l'oscurità
si insinua
in quel vuoto,
in quella ferita
dell'orizzonte,
in quella ferita
dell'anima.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Anonimo il 15/09/2011 20:50
    Mi associo con gli altri commenti. Brava!
  • STEFANO ROSSI il 15/09/2011 20:32
    I poeti servono anche a questo.
    A FAR RICORDARE!
    BELLA!
  • Anonimo il 11/09/2011 21:58
    Una ferita che non si risana neanche con le nuove costruzioni.
  • Ugo Mastrogiovanni il 11/09/2011 18:20
    Versi solenni che sanno di sacro.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0