accedi   |   crea nuovo account

L'inverno dell'anima

L'inverno dell'anima prosegue
Tenebra glaciale tempestata da un vento tagliente.

Tenebra senza parole
Avvolta da un rumore sordo che si rende silenzio
Che secca ogni suono diverso
Che spegne ogni tonalità che possa donare un minimo accenno di colore.

Tenebra di veleni sparsi in aria
Di pensieri continui vorticosamente in moto
Eterno memento.

Tenebra di inutili attese
In un inutile presente che si prolunga in un cancrenoso infinito
Aspettando amicizie che non ci saranno mai
Aspettando un'alba che non giungerà
Aspettando un calore che non è mai esistito.

 

0
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Verbena il 09/09/2014 21:35
    Un'angoscia esistenziale che si snoda in versi ricchi di pathos.

1 commenti:

  • lello il 03/07/2013 21:19
    molto profonda... sembra molto pessimista sembra quasi non credere a dei valori molto forti che sono l'anima dei rapporti tra gli uomini e se pur nuotando in mari di solitudine possono rappresentare comunque isole di salvezza!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0