accedi   |   crea nuovo account

Un vortice in me

Dentro me un vortice,
lancia tutto ovunque,
talvolta si placa,
per poi riprendere anche più forte.
Voci, ricordi, rimorsi, tutto si mescola alla rinfusa.
Tutto si confonde, niente è più chiaro.
Un giorno lontano iniziò,
per diventare sempre presente.
Solo Tu puoi aiutarmi, senza Te nulla posso.
La mia anima grida a Te, altre volte si crogiola nell'apatia.
Vita senza vita,
notte senza giorno,
urlo senza voce.
Gli occhi guardano senza vedere,
i suoni sono solo rumori,
le parole numerose non hanno funzionalità.
Cercami quando non ti cerco,
Soccorrimi quando non vivo in Te,
Correggimi quando sono sicuro di bastare a me stesso,
fammi cadere quando la mia strada è sbagliata.
Tu sei la Via, la Verità, la Vita, o Gesù Cristo,
ma la Tua Luce sovente la perdo, per i richiami del mondo.
Talvolta prendo coscienza della mia vita sbagliata,
per poi tornare nel dormiveglia della mia vita.
In Te spero,
agogno,
ma sono libero,
libero di sbagliare,
maledetta libertà!

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Dora Forino il 10/11/2011 16:15
    Una preghiera per ogni volta che il nostro cuore è scuro.. Tu sei la Via, la Verità, la Vita, o Gesù Cristo,
    ma la Tua Luce sovente la perdo, per i richiami del mondo..
    Molto sentita.
  • Riccardo Rossi il 21/09/2011 20:45
    Grazie Ugo Mastrogiovanni tanti bei e importanti consigli, solo Lui e la nostra adesione possono portare cambiamenti importanti
  • Ugo Mastrogiovanni il 21/09/2011 15:05
    Quando la crisi dei nostri contenuti comincia a far capolino è impellente sentire meglio, affrontare nuovi orizzonti, affidarsi alla preghiera liberatoria e implorante e sfogarsi con Lui, l'Unico che può aiutarci gratuitamente e suggerirci comportamenti nuovi, preferenze e movenze veramente corrette. È palese e ben espresso l'amore e la fiducia che l'autore prova nella radicalità delle esigenze evangeliche. Il poeta è certo di voler scorgere e capire il meglio. Sembra quasi dire: <Signore Gesù, stammi vicino, sii misericordioso, concedimi la luce con l'aiuto della mia fede; illuminami e conducimi durante tutta la mia vita. Ci auguriamo che questo momento di incertezza, così ben narrato in questa poesia di sincerità, sia solo passeggero e che con l'aiuto del Signore, Onnipotente e Misericordioso, possa tramutatasi nella realizzazione di tutte le speranze e i programmi che del bravo Riccardo Rossi.
  • Anonimo il 14/09/2011 10:31
    libero arbitrio... ma è così per tutti... la tua pregiera è meravigliosa l'ho letta due volte... credo che Lui sia orgoglioso di avere un figlio come te... grazie per questa bellissima opera... Carla
    ps pensa solo che è misericordia infinita e conosce tutti i nostri bisogni

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0