username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

La mia musa

Mia musa ispiratrice,
vorrei avere la tua penna tra le mani
e lasciarmi trasportare dal tuo estro
nel mondo incatato della poesia.
Dove solo il cuore puro di un poeta può entrare.
Riempire un foglio bianco di sentimenti mai espressi
per timidezza o per paura di esser presi per pazzi.
Il poeta eterno sognatore dell'isola che non c'è.

 

1
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Gianni Spadavecchia il 07/01/2012 00:30
    Molto bella, tra le preferite! Rispecchia l'animo e l'immagine di noi poeti
  • Vincenzo Capitanucci il 15/09/2011 11:36
    Prendimi per mano Musa... fra incanti di penna... porta nell'isola che non c'è... quella parte di me... mai espressa... per paura e timidezza...

    Molto bella Angela... dove solo un cuore puro puà entrare.. e dar vita.. colore.. a spazi bianchi..
  • Ada Piras il 14/09/2011 22:11
    Insieme si può fare faville... ma chi è la musa e chi il poeta?
  • Ettore Vita il 14/09/2011 17:57
    Bendetto Croce dice che il poeta è sempre un angelo...
    È bello non confondersi nella massa... essere pazzi
  • Anonimo il 14/09/2011 17:54
    Invece penso proprio che ci sia.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0