username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

sulla riva

Sulla riva
sferzata dall'onde
bianca la schiuma
ribolle
una donna
scruta lontano
nell'abbraccio del vento
avvolge il suo cuore.
Ai suoi piedi
si schianta la rabbia
dell'acqua …
il mare urla agli scogli
Puntuale la notte
del borgo le luci
nel buio riaccende.
Tra la sabbia bagnata
ombre pietose si muovono
sostengono il braccio,
della donna il dolore
dividono
nel loro pianto sommesso

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Emanuele Perrone il 30/10/2011 15:00
    non mi e piaciuta molto comunque complimenti
  • roberto mestrone il 08/06/2007 10:58
    Ombre di sconforto e desolazione in riva al mare...
    Barlume di speranza dalle luci del borgo...
    Brava Patrizia...
    Ro
  • antonio sammaritano il 24/05/2007 16:32
    La condivisione di un dolore è quello ci da, in qualche modo, conforto.
    Per questo la tua poesia mi è piaciuta, Patrizia.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0