PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Le notizie dei quotidiani nazionali

Evviva! Sta' per arrivare
il bambino n. 7. 000. 0000. 000
sulla terra, sara' africano!

Questa la notizia gridata
dal giornalista sulla copertina
con titolo nell' articolo a latere.

Ma voglio ragionar con voi un momento:
non potrebbe esser italiano
o indiano, francese, cinese?

E poi la statistica poco ci azzecca
nell' arzigogolata riflessione
di chi scrive la notizia.

La notizia romanzata, nuovo genere
per allontanarci dal fatto
quello che forse dovremmo conoscere

e che invece nessuno sui giornali quotidiani
nazionali ne parla. Per opportunita'
partigiana e politica

Oppure si, in due righe in dodicesima pagina
fuori contesto che la leggi e dici: sogno
o son desto? La notizia, fonte di spunto

addirittura, di questa poesia.
Che ti allontana nel leggerla da legger
un romanzo che ti arricchisce il cuore
e non ti annichilisce l'umore.

Oggi ho visto la Serrano, dal vivo in libreria
scrittrice contemporanea, nata in Cile, p
artigiana, attivista sopravvissuta a Pinochet

donna che da voce alle donne, e mi ha colpito
una sua frase: scrivere mi ha fatto diventare
una lettrice seria. Voglio provocare

non leggere più un giornale. Ma solo romanzi
e scriver di rado. Che lei dice ancora che
se fosse rinchiusa in una cella tra leggere

e continuare a scrivere preferirebbe leggere.
Certo lei e' la Serrano, noi siamo piccole stelle
che girono intorno a lei e a tanti altri

ma rifletete: leggere più i giornali, e impegnarsi
nel quotidiano, per migliorarsi e migliorare.
Probabile saro' il primo a non farlo

ma c' e' tanto bisogno di questo. Anzi e' vita!
E per tornar in argomento, e' gia' stata programmata
la nascita del bambino n. 7. 000. 000. 000.

Giornalisti e fotografi convocati, documentaristi
sollecitati a girare, la location da stabilire,
e mamma e bambino, sorridenti e felici eh!!

 

1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anonimo il 15/09/2011 20:55
    Mi piace molto il tuo modo di parlare di queste problematiche sempre più attuali! Bravissimo!
  • Ada Piras il 15/09/2011 18:01
    Chissa se hanno calcolato anche i parti prematuri? Speriamo abbia da mangiare e da bere!
  • Anonimo il 15/09/2011 09:24
    Evviva! Sta' per arrivare
    il bambino n. 7. 000. 0000. 000
    sulla terra, sara' africano!... Non lo sapevo! Ma chi la dà questa certezza? Alla tv ne dicono tante...

    Ma voglio ragionar con voi un momento:
    non potrebbe esser italiano
    o indiano, francese, cinese?... Sono d'accordo con te!

    Bravo Raffaele.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0