PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il salice

ondeggia
al vento tiepido
il saggio salice
ancor pasciuto di foglie
grondanti, a cascata.

Vive pacioso
il suo tempo
conscio che autunno
presto verrà.

Sa che perderà
il canto
e di lui resterà
lo scheletro grigio
rigido e curvo.

Ma il suo susurrar lieve
pare
agli uomini dica:

" presto tornerà
il freddo
mi consumerà il gelo
mi sferzerà il vento
ma risorgerò in primavera
e chissà per quanti anni ancora
conterò le mie stagioni..
ma voi, uomini
boriosi saccenti
ricordatevi che
l'autunno
anche per voi
verrà..
imparate da me
a coccolar la vita!"

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

17 commenti:

  • Grazia Denaro il 21/01/2012 00:17
    Una bella metafora, bellissima loretta, brava!
  • Anonimo il 18/09/2011 17:39
    bellissima sempre brava loretta... una stupenda metafora... un abbraccio
  • augusto villa il 17/09/2011 17:57
    eh... Davvero saggio quel salice..."i piangenti siamo noi... eheh..."
    --------
  • Bruno Briasco il 17/09/2011 17:39
    Una bellissima metafora... La Natura, sotto forma di un vecchio saggio salice, la tua introspezione, la tua voglia di ritornare a vivere, infine un monito severo all'uomo ... Bravissima.
  • Anonimo il 17/09/2011 16:43
    Una poesia naturalistica che parla direttamente a noi uomini, mi è piaciuta moltissimo Loretta, complimenti e un caro saluto!
  • Sergio Fravolini il 17/09/2011 13:04
    Ben costruita mi piace.

    Sergio
  • Vincenzo Capitanucci il 17/09/2011 11:30
    Bellissima L'or... la Natura ci parla con la Sua voce in oro... imparate da me... uomini consumati dal freddo... a rinnovarvi... in Amore...
  • roberto caterina il 17/09/2011 09:23
    saggio salice... ma perché è poi tutto curvo e piangente? La saggezza non dà la felicità
  • rocca paolo il 16/09/2011 23:58
    Complimenti molto bella... come sempre!!
  • Fabio Mancini il 16/09/2011 23:19
    Un bello insegnamento! Volendo potremo istruirci da ogni cosa che esiste in natura: gli alberi, l'erba, il vento, le stelle, le onde, la luna e via dicendo. Un bacio gentile e caro. Fabio.
  • Anonimo il 16/09/2011 22:49
    un vero esempio da seguire perchè natura crea natura, le surrogazioni purtroppo invadono l'essere e creano bolle che si spengono con esplosioni che danneggiano il cielo. amica cara, una poesia che fa riflettere. brava come sempre tocchi la vita con le tue. tvb Salva.
  • Anonimo il 16/09/2011 21:18
    ma voi, uomini
    boriosi saccenti
    ricordatevi che
    l'autunno
    anche per voi
    verrà..
    imparate da me
    a coccolar la vita!"

    Hai ragione Lor... ma l'Uomo continua ad essere quello che è...
    Molto bella Lor.
    Un bacio
  • Anonimo il 16/09/2011 19:57
    Bella Loretta, in clima con l'atmosfera autunnale. Ottima.
  • Anonimo il 16/09/2011 19:34
    Gli uomini coccolano i soldi, signora Loretta.
  • Menichetti Serenella il 16/09/2011 19:33
    Veramente bella!! Paciutissima.
  • Giacomo Scimonelli il 16/09/2011 18:53
    molto bella... opera ben stilata ed apprezzata
  • Cinzia Gargiulo il 16/09/2011 18:41
    Gli uomini sono sempre boriosi... hanno tanto da imparare e soprattutto l'umiltà...
    Poesia molto bella!...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0