username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Settembre - ricordare

Una tormenta gelata
dopo il calore del sole,
turbine di foglie dorate
ricadono al suolo silenti.

S'appannano i vetri di gelo
un soffio di vento s'innalza,
mi abbraccia la nebbia dell'Ade
nel respiro dell'ultimo viaggio.

C'è rumore di vita distante
un ministro ti unge la fronte,
frettoloso il tempo è passato
che ricordo col cuore gelato.

l'urlo si spande nel corpo
le membra si abbassano lente,
in silenzio il dolore mi stringe
ancora fuori cadono lacrime gelate.

 

l'autore Michelangelo Cervellera ha riportato queste note sull'opera

scritta per il sesto "anniversario" della scomparsa di mia madre


un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

23 commenti:

  • Roberto Cesari il 13/10/2011 08:45
    la musicalità della lirica riporta il doloroso passaggio nel naturale ciclo della vita, complimenti
  • Michelangelo Cervellera il 11/10/2011 21:12
    Gugu, grazie.
    Michelangelo
  • Michelangelo Cervellera il 11/10/2011 21:10
    Carla, finalmente esci dalla nebbia dell'avatar.
    Grazie per il commento, le radici sono veramente profonde e la mancanza ancora di più.
    Un abbraccio,
    Michelangelo
  • augusto villa il 11/10/2011 21:03
    Davvero delicata... con punte di notevole intensità.
    Piaciuta. ---------------
  • Anonimo il 02/10/2011 18:15
    bella micheangelo sofferta sentita... dolori che mettono profonde radici, con i quali bisogna poi convirere... complimenti carla
    ps sono sicura che è piaciuta anche a lei
  • Michelangelo Cervellera il 30/09/2011 15:00
    Grazie Smeraldo per averla letta e commentata. A rileggerci.
    Michelangelo
  • Anonimo il 30/09/2011 12:58
    Profonda e toccante. Complimenti sinceri
  • Michelangelo Cervellera il 28/09/2011 21:19
    Michelina, sono contento che sei passata da me. Grazie per le tue belle parole.
    Michelangelo
  • Michelangelo Cervellera il 28/09/2011 21:18
    Felice di emozionarti, Sorriso, anche le tue mi emozionano.
    Michelangelo
  • Michelangelo Cervellera il 28/09/2011 21:18
    Ignazio, grazie, il ricordo è sempre vivo. Grazie per il tuo bel commento.
    Michelangelo
  • Dolce Sorriso il 28/09/2011 16:57
    leggendola, brividi improvvisi sulla pelle... questo mi succede solo quando mi emoziono,
    grazie Michi.
  • michela salzillo il 27/09/2011 13:23
    Grazie per aver condiviso con noi il tuo dolore attraverso questi bellissimi versi, scritti molto bene!! Mi hai emozionato! Complimenti.
  • Aedo il 25/09/2011 23:16
    La mamma rappresenta qualcosa di speciale e perderla, caro Michelangelo, deve essere stato terribile. Bella e toccante poesia. Un abbraccio
  • Michelangelo Cervellera il 25/09/2011 11:10
    Grazie Bruno per il tuo gradito commento, anch'io sono felice di conoscerti.
    Michelangelo
  • Bruno Briasco il 25/09/2011 10:41
    Toccante è la parola esatta per queta tua opera. Il ricordo... l'intriospezione... il presente...
    Mi è piaciuta e sono felice di conoscerti pur se attraverso un avvenimento doloroso. Un abbraccio
  • Michelangelo Cervellera il 23/09/2011 20:19
    Piacere mio Teresa, grazie per il tuo bel commento e in quanto a dolore e introspezione nei versi direi che te la cavi molto bene anche tu.
    Michelangelo
  • teresa... il 23/09/2011 19:15
    bellissima, molto toccante. Io credo che non esista cosa più bella dolce e profonda che incidere nel cuore il ricordo di chi abbiamo amato e questo tuo amore può essere percepito da chiunque legga i tuoi versi che rendono immortale così come il tuo cuore il suo ricordo e l'amore. Ti bacio molto bravo. Mi fa star bene questa tua. Bacio e piacere di conoscerti!!
  • Michelangelo Cervellera il 19/09/2011 22:46
    Federica ho letto l'ultima tua, veramente bella, il volto di mia madre è stabile in me.
    Grazie per il prezioso commento.
    Michelangelo
  • Michelangelo Cervellera il 19/09/2011 22:44
    Ada, le parole verranno da sole come neve che si scioglie al sole.
    Grazie,
    Michelangelo
  • Michelangelo Cervellera il 19/09/2011 22:43
    Grazie Paola sono contento che ti sia piaciuta.
    Michelangelo
  • Anonimo il 19/09/2011 22:37
    Gocciola sentimento pregiato e prezioso questa composizione. Il legame d'amore tra madre e figlio è energia per l'amore universale. Solidale con te, Uomo e Poeta.
  • Ada Piras il 19/09/2011 18:05
    Commovente e condivisa, io ci ho provato per la mia ma non sono ancora riuscita.
  • Anonimo il 19/09/2011 16:24
    in silenzio il dolore mi stringe
    ancora fuori cadono lacrime gelate...
    Molto bella, particolarmente sentita.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0