accedi   |   crea nuovo account

R. i. P

Stanco di placare i fuochi
stanco di sottostare alle vostre decisioni
infastidito di contribuire al fallace ordine
sono stufo di queste norme.

Urtato dall'arroganza
irritato dall'ignoranza
voi lo chiamate mondo civile
e io me ne tiro fuori.

Non è questo ciò che mi aspettavo
invocate sempre la fratellanza
ma pregate solo per il denaro
e io mi comportavo da ignaro
armato del solo cuore
pensavo di poter contare qualcosa
di ottenere indietro qualche favore.

E di conti un po' ne o fatti
quante le porte sbattute in faccia
quante le lame inflitte nella mia tenacia
non ne ho più la memoria
sono troppe per la mia persona.

Potrei fuggire all'impazzata
arrendermi e darvi vinta anche questa battaglia
invece Resto In Piedi
anche se fossi il solo mi opporrei alle redini
perché la nostra esistenza è una guerra
partiamo inevitabilmente da perdenti
e si vince solo con l'esperienza
diventando irrispettosi del sistema.

Stanco di chi è saggio solo per gli studi
stanco di essere giudicato dagli sconosciuti
stufo di ascoltare i vostri comandi
solo quando ci sarà un cambio di rotta
potrò riconoscermi nella svolta
e dichiararmi parte della rivolta.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Anonimo il 19/09/2011 20:03
    Uno spirito... vero, esaltante, intelligente, coraggioso, irrispettoso... adoro le tue poesie... sei vivo... evviva!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0