PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il puzzle

Il mondo; una nuvola rapida come il tempo in un giorno di sole e la notte
Il mio aspetto rispetto di chi mi vuol male si aspetta da me!
Incessante frenetica voglia la vita La morte.

Stagnanti parole la gente sola muore
la dove si muove il sole che brucia... gli occhi!
Asciugami il cuore.
Non batte anzi sbatte le porte dell'animo
Ferma il tempo non sento la vita nelle mani... Si è sciolta.

Se vivo e perche voglio sentire muovere il respiro.
Direzione non so dove ma di certo anime buone
Sulla pelle, calde sono le mie suole.

Di vino brindo come d'incanto su di tè_la! io ti dipingo.
Amore, amore e ancora amore io di magia conosco solo
Queste tre parole.

Certo so che è inutile immaginarsi sane normalità
Sperare in un tempo, illudersi che non ce più tempo
Perché tempo non esiste perché la tua anima
se non la coltivi presto sparisce.

Separata terra del male d'amore abbiamo le tasche vuote
ma di sogni, stanchi di luce spenta
vivi di luce propria.
E il giardino a gli chiusi stanotte e mani nude toccano il cuore.
Spalle larghe com'è largo questo amore.
Io nasco per morire d'amore perché sono nato per amare la vita.

 

1
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Antonio Vista il 23/03/2016 14:19
    BELLA poesia, versi chiari e molto riflessivi.

1 commenti: