accedi   |   crea nuovo account

Magia in Grecia

Sospiri incantati che,
con le strane melodie che incalzano
si fondono in calda magia

bianche abitazioni volte sulla baia,
la Grecia alle spalle che saluta

saluta un amore che non c'è,
tra sbuffi di fumo e bottiglie d'alcol;

il sole che bacia la tua pelle
e la avvicina al colore della spiaggia,

la tenera illusione di essere in un altro posto,
mentre il vento scivola sulle pieghe delle bandiere.

Il sentirti sotto di me,
in questo amore immaginato

il vero spettacolo non è l'isola,
siamo noi.

 

3
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 17/06/2014 08:05
    Molto apprezzata... complimenti.

4 commenti:

  • Samuele Pastorino il 23/09/2011 17:47
    Non devi scusarti di nulla, la mia era solo una puntualizzazione... che Jovanotti non mi piaccia è vero, ma se a te piace e hai ritenuto di associarci la mia poesia ne sono lusingato comunque grazie ancora!!
  • Ada Piras il 23/09/2011 11:27
    Scusa se ho associato la canzone alla tua poesia.. ma non era per sminuirla.
    Rispetto i tuoi gusti.. Personalmente ritengo alcuni suoi testi poetici...
  • Samuele Pastorino il 23/09/2011 07:09
    Grazie Ada per il tuo commento, ma per quel che riguarda la canzone di Jovanotti non mi piace neanche un po'... il rimando finale è solo un caso...
  • Ada Piras il 22/09/2011 21:19
    Bella... mi viene in mente la canzone di Jovanotti"Il più grande spettacolo dopo
    il Big bang".. e anche la voglia di visitare la Grecia.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0