username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Mai pubblicabile

E cosi'
che pensavo
di liberamente

poter scrivere
eccomi inglobato
catalogato

ipnotizzato per ore
davanti un computer
a estasiarmi

in letture e poi
impropriamente talvolta
commentare e inviar messaggi.

Che mi credevo poeta
che invece semplicemente sono
un sotto poetabile

e probabilmente, mai pubblicabile

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Kain 'O il 04/10/2011 16:21
    pubblicabilissimo! avanti così!
  • Raffaele Arena il 23/09/2011 14:47
    Grazie a tutti dei Vostri commenti, finche c'e' vita c'e' poesia!
  • Ettore Vita il 23/09/2011 11:41
    Per me scrivere è uno sfogo dell'anima, un modo per meditare, per liberarmi dei penseri.. per fissare le emozioni.
    La pesia per la poesia; anche Manzoni immaginava di avere pochi lettatori.
  • Anonimo il 23/09/2011 10:09
    Tutto ha a che fare con la domanda: cosa è la poesia oggi? Massì, scrivi/scriviamo quello che sentiamo, lasciamo che siano gli altri a esprimere pareri e a giudicare. Se senti che non puoi fare a meno di scrivere, allora sei uno scrittore, punto
  • Anonimo il 23/09/2011 09:47
    Che ti succede Raffaele? Scrivi ciò che senti nel cuore e fregatene!
  • Anonimo il 23/09/2011 09:38
    Forza e coraggio, Raffaele... mi associo al commento di Anna...
  • Anna Rossi il 23/09/2011 09:20
    siamo tutti una sotto. specie della sotto. sezione mai sotto. pubblicabile. l'importante è trasmettere quella cosa chiamata emozione. e il tutto diventa, improvvisamente, poesia. sia come essa sia.
  • Anonimo il 23/09/2011 08:54
    Non buttarti giù. Il peggio non è morto.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0