PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Tenera d'amore

Sei soave,
da mare
stritoli il male
e riveli
l'evoluzione
dei tuoi occhi verdi,
corri e scatti,
verso me e
lo sport spiccato,
costante, osannato
adesso io giungo
a carezzarti entusiasta,
dopo ogni sforzo
per ogni sorriso,
confetto, scrigno
del mio ardore.

Sei soave,
da mare
stritoli il male
e libera
accendi
la soffice idea,
creare insieme,
la mia mente
la tua azione,
nessuna esitazione
lieve convinci
senza forzare,
assidua veleggi
senza ingombrare,
te sai e sei
diletta dentro.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Floriano Crescitelli il 25/09/2011 21:00
    Il mio privato cerca sempre qualcosa fuori dal comune, equilibrato, costante ma anche alleato e "ad assetto sportivo", lo statico non puo' attrarmi, grazie.
  • Ada Piras il 24/09/2011 18:15
    "tu sai e sei
    diletta dentro" soavemente bella.
  • Ugo Mastrogiovanni il 24/09/2011 11:11
    Quando le proprie convizioni meritano una poesia; bravo.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0