username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Tinte rugginose

Chiome, a tinte rugginose maculate
s'incendiano di decori autunnali
croccante e imperlato sottobosco in antitesi
colla polita essenza tua
eburnea
vibrar di foglie ai refoli flesse
vibrar di brani nivei ai sospiri concessi
chiome, a tinte ramate riflesse
in cangianti iridi di quasi autunno
perchè...

 

1
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Marco Bo il 27/10/2011 07:38
    Bello l'autunno e bella la tua descrizione, ricorda: " La nebbia a gl'irti colli
    Piovigginando sale.." Cheers
  • Anonimo il 25/09/2011 20:16
    Complimenti, scrivi e descrivi molto bene le immagini! Piaciuta molto.
  • Anonimo il 25/09/2011 12:41
    bella... poeta da te questi versi... sgorgano spontanei i colori autunnali rugginose, maculate... una vecchia poesia recita "l'autunno inizia il suo gioco dipinge le foglie di croco le indora se sbaglia le stratta le dona al vento che scappa"... nulla a togliere a questa tua bellissima metafora allegoria... bravo
  • Giulia Elia il 25/09/2011 09:37
    "perchè..." poesia è Poesia, e un poeta, come lei, sa ispirarsi alla Poesia! Plasuo.
  • denny red. il 24/09/2011 23:43
    Chiome..
    chiome, a tinte ramate...
    in gangianti iridi..
    perchè...
    Bei Versi!!! Ignazio, Ottima!!!
    Sempre Bravo!!!!

  • loretta margherita citarei il 24/09/2011 21:33
    splendida complimenti amico caro
  • Giacomo Scimonelli il 24/09/2011 18:01
    molto bella... ottimamente stilata

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0