PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Mitologico autunno

si dispera Demetra
la grande Madre...
cadono dal cielo
lacrime
e s'uniscono, solidali,
al suo lancinante dolore.

Proserpina la figlia adorata
assapora il melograno.
Ade lo sposo
la reclama accanto.

Vaga la sconsolata Dea
sulle vie del mondo..
il suo luttuoso manto
s'adagia, adombrando,
su ogni cosa.

Tremano foglie al vento
lasciano gli uccelli i nidi
emigrando
stressata dal prosperoso
rigoglio donato
la natura al sonno cede.

Solo Spes, l'ultima dea
fende col vomere
la terra brulla
gettando il seme
della rinascita ventura...

 

1
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Roberto Moschino il 29/09/2011 09:20
    Il mito è una mescolanza di verità e fantasia poetica. Questo svanire nell'incerto mi sembra un segno della tua natura che la speranza sana e riscatta.
  • Anonimo il 27/09/2011 00:08
    molto bella.. diversa dalle solite.

    Complimenti amica mia!
  • Michelangelo Cervellera il 26/09/2011 21:04
    Come dici nella chiusa, la speranza è l'ultima a morire.
    Complimenti Loretta.
    Michelangelo
  • Anonimo il 26/09/2011 18:08
    Lor, mi costringi a ripassare la mitologia. Ne approfitto di questa bella boesia!
  • Anonimo il 26/09/2011 15:23
    È b e l l i s s i m a!!! Loretta, questa mi piace assai! Nitida, classica, immaginifica,

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0