PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

INNO ALL'AMORE

Mia dolce sposa,
nessuno può amarti più di me,
neanche se la luna fosse a dirlo,
o il sole fosse così lontano
da non poter più riscaldare la terra,
neanche se l'universo crollasse,
o se Dio fosse a misurare questo amore,
che nasce dalla terra e germoglia nell'universo.

Mio dolce sposo,
chi mai potrà misurare quest'amore,
che mi fa essere seme e diventa quercia?
Sei tu la mia vita
e mai potrò separarmi da te
e non c'è pensiero,
che non scorra nelle mie arterie
e che non provenga dal tuo sangue.

Mia adorata,
s'infiammano i nostri cuori
e le nostre anime non tradiscono l'alito di vento,
che passa e ritorna a Dio.

 

0
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 08/12/2013 11:34
    Dopo due anni immagino che nulla possa avere scalfito la profonda essenza del vostro amore in questo amabile dialogo.

3 commenti:

  • Alèd il 11/12/2013 13:03
    Quando leggo questi versi mi assale sempre un dubbio
  • Mia adorata,
    s'infiammano i nostri cuori
    e le nostre anime non tradiscono l'alito di vento,
    che passa e ritorna a Dio.
    STUPENDA!!!... hai racchiuso l'immensità dell'amore in pochi versi... dandole quel senso di eterno che solo l'amore, puro e vero, possiede... Bravo!!!
  • Giacomo Scimonelli il 01/10/2011 22:03
    ''... Sei tu la mia vita
    e mai potrò separarmi da te
    e non c'è pensiero,
    che non scorra nelle mie arterie
    e che non provenga dal tuo sangue.
    Mia adorata,
    s'infiammano i nostri cuori
    e le nostre anime non tradiscono l'alito di vento,
    che passa e ritorna a Dio.''

    sono versi stupendi

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0