accedi   |   crea nuovo account

Il Giorno del Giudizio, secondo Me

La mia voce è un tuono
che sovrasta il firmamento e ne abbatte le stelle.

Cadono nella mia mano come lucciole morte.

Nelle tenebre,
gli uomini,
tutti,
chinati alla polvere
invocano il mio nome.

I giusti ne assaporano da subito il diletto.

I malvagi, come ladri braccati nella fuga, ne abbandonano il vessillo.

Che io raccolgo come prova della loro insolenza.
E in un processo farsa li condanno ai latrati della bestia.

L'unico cane che abbia tentato di mordermi.

Non riesce ad essermi fedele.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Anonimo il 07/07/2012 15:39
    Come vedi, Diego, ogni tanto ti seguo, anche scavando nel tuo passato poetico. Perchè, evidentemente, m'interessi.
  • Anonimo il 07/07/2012 15:37
    Io non credo all'inferno eterno della religione cattolica, non riesco proprio a concepirlo. Conseguentemente, ho un'idea molto diversa anche del famoso giudizio... che intanto considero unicamente individuale, personalissimo. Poichè per me TUTTO, specialmente poi ciò che riguarda Dio, si nutre unicamente di amore. Anche il rapporto con chi sceglie, per tanti motivi, le vie del male. Anche e soprattutto le vie di correzione e purificazione che, in questi casi, l'AMORE -appunto- sa adottare.
  • Anonimo il 12/10/2011 13:23
    Bella versione, originale e personalissima, quindi di valore, del giudizio universale.
    Anche tu, pur con qualche artificio lirico tipo belle metafore, scrivi di pancia. ciaociao... 5 stelle o lucciole che dir si voglia.
  • Anonimo il 28/09/2011 09:52
    Speriamo che sia così. Bravo.
  • Anonimo il 26/09/2011 17:56
    Molto bella. Ho l'impressione, tuttavia, che ci condanneremo da soli e magari ci salveremo lo stesso, forse anche tutti, così come siamo. O ce ne sarà realmente qualcuno fedele?

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0