PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il rito

Due metà di un'Anima
unite con l'intreccio delle mani
senza sguardi ma entrambe assorte
dal solo pensiero di colmarsi.
Per te la mia spalla è guanciale,
la mia schiena il sudario, ove
qualsiasi fremito anche il più quieto
viene stretto, poiché nell'Amor
non esiste distanza.

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Anonimo il 30/09/2011 22:26
    Ma che bello! I versi sono sapientemente intrecciati e la tenerezza del contenuto è da brivido! Vivi complimenti Fabio
  • loretta margherita citarei il 26/09/2011 22:30
    complimenti fabio, stupenda, bravo amico super caro
  • Giacomo Scimonelli il 26/09/2011 21:51
    bella!!! notevole amico mio... complimenti
  • Elisabetta Fabrini il 26/09/2011 19:28
    Splendido leggere le tue parole... sei bravissimo!
    Ciao Ely
  • Anonimo il 26/09/2011 17:46
    Credo che sia una delle tue più belle, almeno così pare a me. Bravo!
  • Ada Piras il 26/09/2011 16:55
    Bellissima avvolgente come una carezza.. Bravo.
  • Anna Rossi il 26/09/2011 16:39
    testo avvolgente di magia. un sentimento che trae forza da mani, spalla, schiena. così il corpo si fa giaciglio per due metà di un'anima. e il fremito è in un tutt'uno. bravissimo!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0