accedi   |   crea nuovo account

Incendi

Così i gabbiani volarono
sui nostri tetti
li sentimmo attraversare la costa
in stormi candidi
dai neri apici alari
fermammo con l'occhio
e con le chiavi

I gabbiani arrivarono alle nostre finestre
batterono le ali contro mura di cartapesta
urlando al cielo per un po' di pane
che l'abitudine all'uomo si doveva sopportare

I gabbiani arrivarono alle nostre teste
intonando acuti su poderosi incendi
nel cielo bianco del non
avvenire
salpammo bianchi
con le dita
nere

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • laura cuppone il 13/01/2012 08:42
    Lorenza un tuo complimento e' una carezza piumata in un rovo di filo spinato...
    Vedo le tue fiamme... anche

    Grazie
    Lau
  • Anonimo il 02/11/2011 12:51
    stupenda, come sempre d'altronde.
  • Michelangelo Cervellera il 30/09/2011 15:04
    Nooooooooo! La foto noooooooo!
    Ancora un bacio e un abbraccio tenero.
    A presto,
    Micky
  • laura cuppone il 30/09/2011 09:31
    Grazie a tutti!!

    Per micky:
    Non ho letto quella poesia, ma ti ringrazio tanto dell'accosyamento...
    Troppo buono! Ti meriti una foto in più per la prossima volta!!
    Baci
    Lau
  • Giacomo Scimonelli il 29/09/2011 22:52
    è un piacere leggerti... sempre
  • Michelangelo Cervellera il 29/09/2011 21:22
    "Non so dove i gabbiani abbiano il nido,
    ove trovino pace.
    Io son come loro
    in perpetuo volo.
    La vita la sfioro
    com'essi l'acqua ad acciuffare il cibo.
    E come forse anch'essi amo la quiete,
    la gran quiete marina,
    ma il mio destino è vivere
    balenando in burrasca. " Avrai letto questa del Cardarelli, a me piace molto. Anche nella tua bellissima poesia alla fine non esiste quiete.
    Un bacio,
    Michelangelo
  • Anonimo il 29/09/2011 17:55
    Poesia molto bella. Piaciuta.
  • loretta margherita citarei il 29/09/2011 16:07
    splendida sempre super profonda sei

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0