accedi   |   crea nuovo account

Storia de l'Omo

la valle si oscurò improvvisamente
e l animali corsero ar riparo
la tempesta arrivò e tutta la gente
pe paura pensò - st'evento raro

è la giustizzia de l Onnipotente
che ce punisce e sto momento amaro
è na lezione a chi co l'indecente
ce và d'accordo e ce fa sempre er paro! -

fu così che passata la tempesta
pe scordasse de tutto ciò che visse
quarcuno volle organizzà na festa

prese lo scemo der villaggio e disse
- ch'è corpa tua me pare lapalisse! -
lo portò ar ceppo e je tajò la testa

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • giulio costantini il 30/09/2011 11:09
    beh, Vincè, in realtà io a questa interpretazione che proponi ( "eliminiamo il mentale" non ci avevo proprio pensato... anche se ci stà e ti ringrazio per il suggerimento... però la mia intenzione, in tutta onestà, era piu semplice ed è riducibile a ciò che può essere considerato un fatto di cronaca storica: tento di raccontare, infatti, l'Ignoranza che, come spesso accade, di fronte a l'inspiegabilità di fatti che suscitano terribili emozioni e/o sconvolgimenti storico-sociali non desiderati, etc. etc., porta spesso l'uomo a caricare la propria aggressività, esorcizzando le proprie paure, su presunti responsabili cercati nei soggetti più deboli e/o più facilmente offendibili: pensa ai sacrifici umani (o degli animali) degli antichi che addirittura avevano spesso carattere preventivo..
    lo "scemo der villaggio" insomma è una figura rappresentativa..
    Ma c'è di più: pensa a Bronte, per esempio, dove Nino Bixio fece fucilare, appunto, lo "scemo der villaggio" per placare e reprimere una rivolta o all'ultima guerra dove i nazisti uccidevano gli "altri" nei campi di sterminio per concretizzare le loro assurde pretese ideologiche.. insomma questi ultimi due esempi (ricordati a caso e lontani tra di loro per dimensioni, cause ed effetti) potrebbero, anch'essi essere considerati una sorta di Ignoranza "ingegnerata"..
    la storia è piena de ste cose... forse avrei dovuto intitolarla "Storia de l'Ignoranza"... ciao
  • Vincenzo Capitanucci il 30/09/2011 06:07
    Splendida festa.. Giulio... mi si addice bene il ruolo dello scemo del villaggio... si tagliatemi la testa... eliminiamo il mentale... era semplice.. lapalissiano..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0