PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La legna

accatasto
in un angolo della cantina
la legna secca
che brucerò
nel focolare
per scaldare
le tristi
notti d'inverno.

La tua legna
amore mio
è ancora verde...
se la bruciassi
si spanderebbe
un grigio fumo
di dolore e melanconia.

Ci vuole ancora del tempo
perchè essa produca
una buona fiamma
facendo di te
caloroso ricordo
a scaldarmi l'animo...

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

20 commenti:

  • mariateresa morry il 02/10/2011 17:43
    L'ultima frase è una chiusura ad anello... molto efficace, mi ispira molto sulla profondità di questo tuo sentimento...
  • Don Pompeo Mongiello il 01/10/2011 10:42
    Molto piaciuta ed apprezzata questa tua triste ma eccezionale!
  • Fabio Mancini il 30/09/2011 22:07
    E perché scaldarsi con i ricordi, quando potresti avere il Tutto? Un bacio gentile, Fabio. (Anch'io ti voglio bene!).
  • Anonimo il 30/09/2011 20:20
    Che dolcezza! Brava Loretta, mi ha emozionato!
  • Anonimo il 30/09/2011 18:54
    Hai ragione... bisogna tenere a bada le false emozioni...
  • Anonimo il 30/09/2011 16:06
    C'è chi arde subito di passione, anche quando non sarebbe il caso, e chi sa vivere la sofferenza delle situazioni incerte senza cedere alla sete d'amore... Tu hai saputo anche fotografare l'interiorità dei sentimenti con quel fuoco, quella legna: ho sentito gli scoppiettii, ho visto la fiamma incerta: ora viva, ora oscillante... Brava!!
  • Anonimo il 30/09/2011 14:14
    Bellissima poesia signora Loretta. Lasci asciugare la legna.
  • Anonimo il 30/09/2011 12:40
    Che dire se non farti un applauso. Splendide parole.
  • rea pasquale il 30/09/2011 11:07
    bella poesia.
    Un saluto
  • Anonimo il 30/09/2011 10:47
    Bellissima metafora Lor... sei brava in questo.
    Bravissima
  • carmela marrazzo il 30/09/2011 09:57
    finchè i ricordi fanno male non possono produrre calore... ci vuole tempo, hai ragione.
    piaciuta tanto la metafora della legna.
    brava!
  • Anonimo il 30/09/2011 09:56
    ps... se mi permetti una battuta: ho visto adesso che in alto a destra c'è la pubblicità delle caldaie a pellets, fanno preventivi... che l'abbiano letta pure loro?
  • Anonimo il 30/09/2011 09:54
    Molto bella Loretta. L'amore sa aspettare.
  • karen tognini il 30/09/2011 09:47
    Sei splendida... brava Lor.. poesia bellissima... Ci vuole ancora del tempo
    perché essa produca
    una buona fiamma
    facendo di te
    caloroso ricordo
    a scaldarmi l'animo...
  • Ada Piras il 30/09/2011 09:36
    Davanti ad un bel fuoco anche l'inverno sarà meno triste...
  • teresa... il 30/09/2011 09:31
    bella bella bella bravissima cara serena giornata!!
  • anna rita pincopallo il 30/09/2011 08:37
    è bellissima e tu sei sempre più brava un bacione
  • Elisabetta Fabrini il 30/09/2011 08:37
    Brava Lor... una bella poesia...!
  • roberto caterina il 30/09/2011 07:29
    Bella e melanconica, ma anche piena di concretezza, buon senso. Mi piace molto. Brava.
  • Anonimo il 30/09/2011 07:21
    Bella metafora Lor. Però in questi casi si mischia la legna secca con quella verde... vedrai che il fuoco dura di più e se ne consuma meno di quella buona... ma cominci a smaltire quella cattiva. Brava Lor!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0