accedi   |   crea nuovo account

Aspetta

Quando si volta pagina
è quasi inevitabile
che sgorga sangue.
Il destino simile a foglie aride.
Il vento le sparpaglia al tempo,
ad attese sospirate
che gocciolano
nei cuori più grami e mesti.
Sbuffi di vapore gelano
i pensieri che scivolano pigri
verso maestosi cumuli bianchi
di uomini che dettano condizioni.
Mentre i ricordi non riescono
a farli apparire piccoli.
Se i ricordi fossero
veramente ricordati
e se quel bisogno
che ci porta a vedere
oltre quello che si vede,
forse, basterebbe questo
stracciato dal vento
in direzione opposta.
Forse riporterebbe ancora
quel profumo scandito,
dai battiti di un cuore
rimasto attento
verso rughe di un nudo
che non si gira,
a sua volta aspetta
che la pagina si volta

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0