PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Luna... mia luna

Fammi innamorar di te,
candida luna,
nemica dichiarata
d'ogni tradimento.
Ordina ai miei sensi accesi
dalla bramosia
di spegner il foco ardente.
In dolci nenie
trasforma i canti assordanti,
e color pastello
dona alla massa dei miei sogni.
Ch'io possa
addormentarmi stordito
sul morbido cuscino
della tua dolcezza.
Che si stacchino
le mie mani dal corpo,
e possa sognare
d'accarezzarti nelle tenebre!

 

1
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Verbena il 06/09/2014 01:06
    bello e tenero dialogo con la nostra lampada struggente, capace di "spegnere il fuoco ardente, in dolci nenie..." Versi pieni di musicalità, con le parole scelte e collocate al giusto posto. Complimenti

4 commenti:

  • colori diluce il 03/10/2011 21:14
    Letta molto volentieri, piaciuta.-
  • loretta margherita citarei il 01/10/2011 18:01
    e la luna bussò alla tua porta , bella amicuzzo
  • Anonimo il 01/10/2011 14:25
    Bella. Spogliati luna.
  • Anonimo il 01/10/2011 10:33
    Molto bella Auro...
    Ch'io possa
    addormentarmi stordito
    sul morbido cuscino
    della tua dolcezza.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0