PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

L'orologio a lancette

Ore
4 e 20
il mio tempo
è
scandito
dal battito del Tuo petto

malgrado il nostro letto sia infinito e senza tetto

il Tuo corpo è sdraiato sul mio
sprofondato in un sogno candito da lenzuola azzurre profumate da fiori di lavanda

quale alchimia d'Amore
quale "ananda"
ci ha reso cosi simili
noi così diversi

Tu
così lunga
veloce
con le Tue gambe
abbronzate
dal Tuo vivere perennemente nel sole dell'istante
appresti nuove primavere al mio grembo

io
così corto lento di piombo
da sembrare quasi immobile

per avanzare
t'aspetto

Tu corri avanti
snella leggera

è mi raggiungi
alle 5 e 25

il Tuo corpo si sovrappone di nuovo sul mio
donandomi per un minuto tutto il Tuo Amore

prima di riprendere la folle corsa
dell'ora corrente
mi racconti di ore di giorni di mesi di anni a venire

nel tempo di scambiarci un rapido bacio

fino a quel mezzo giorno d'acqua e di fuoco
in un abbraccio in piedi di lancette stanche di sospingersi in un attimo sempre più assolato

le nostre labbra incandescenti fermeranno il tempo nell'ombra delicata di un Omega dal quadrante d'oro

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

12 commenti:

  • Anonimo il 02/10/2011 17:43
    l'orologio dell'amore... solo tu potevi scrivere una poesia così particolare e bella... ciao
    un abbraccio
  • Ada Piras il 01/10/2011 20:27
    Mi piace questo orologio che scandisce l'Amore fino a fermare il tempo in un bacio.
    Sempre bravissimo... tanto Amore in questi versi...
  • Anonimo il 01/10/2011 18:27
    Un sensibile osservatore che sa dipingere le emozioni... questo sei tu, VIncenzo! Complimenti sinceri!
  • loretta margherita citarei il 01/10/2011 18:02
    originalissima, sei fantastico cap
  • Anonimo il 01/10/2011 17:45
    Sono allibita!!!
    Non sapevo di avere una webcam in casa stamattina, ma questa meravigliosa poesia rispecchia perfettamente la mia levataccia prima di schizzare al lavoro alle 7:13.
    WOW che meraviglia di energia vitale per questo splendido sprint di fine settimana. Domani si riposa!!!
    Grazie Cap, un sorrisone grande e buona domenica a te, ai tuoi fedeli lettori-lettrici e alle paperette del tuo Lago...
  • Anonimo il 01/10/2011 14:24
    Sei molto osservatore. Bella poesia.
  • Elisabetta Fabrini il 01/10/2011 14:11
    Solo tu riesci a fermare il tempo!!!
    bellissimissima poesia!
    ciao Ely
  • Anonimo il 01/10/2011 13:32
    Bellissima poesia Vincé, in fondo la nostra realtà scorre come le lancette dell'orologio, ora incontrandosi, ora allontanandosi. Importante che tutto avvenga nella libertà e nell'amore.
  • Don Pompeo Mongiello il 01/10/2011 10:34
    Un laudo dovuto per questa tua eccezionale!
  • Anonimo il 01/10/2011 10:31
    I tuoi versi Vincè sono musica per il mio cuore.
    Grazie delle belle poesie che ci fai leggere.


    il Tuo corpo si sovrappone di nuovo sul mio
    donandomi per un minuto tutto il Tuo Amore
  • Anonimo il 01/10/2011 10:17
    Davvero Splendida!
    Il tempo, l'uomo, la terra e il fuoco... mentre tutto vive, gli opposti si ritrovano in abbracci che ne compensano per pochi attimi le differenze creando un solo essere destinato a vivere nel solo tempo di uno sfiorar di labbra...
    Complimenti Vincenzo!
  • karen tognini il 01/10/2011 10:08
    Tu corri avanti
    snella leggera

    è mi raggiungi
    alle 5 e 25

    il Tuo corpo si sovrappone di nuovo sul mio
    donandomi per un minuto tutto il Tuo Amore

    Senza parole... wouuuuu Vincenzo.. una poesia da sballo...
    il tempo a volte dovrebbe fermarsi in minuti d'oro...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0