username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Mi addestro

Mi addestro
a mordere avido e impaurito
il grembo dello sfuggente rifulgere
delle stelle che mi condussero
alla sorgente materna del verseggiare.
Peregrinando vado
come un implacabile sognatore
a rinvenire la parola
in grado di decomporre
le seduzioni di una storia che desidero
e che non possiede nè mai possiederà
la mia autentica forma di uomo.
In ogni riflessione mi imbevo
dell'antenato di me stesso
che non desidera concedersi per sempre
all'incomprimibilità
delle bizzarrie del tempo.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

13 commenti:

  • cristiano comelli il 04/10/2011 19:06
    Altro giro di ringraziamenti, sono solo una persona che cerca di chiarire a se stesso le emozioni che ha dentro e di condividerle. Non so se ci riesco ma questo so (forse) fare. Un abbraccio a tutti.
  • teresa... il 04/10/2011 19:00
    credo che quest'opera vada letta e riletta perchè offre sempre una nuova emozione. i tuoi versi belliissimi. il tuo stile a mio parere... sublime. Ho dovuto ricommentare perchè questa tua mi ha segnata particolarmente. bacio.
  • Gianni Spadavecchia il 04/10/2011 17:49
    Molto intensa.. e originiale. complimenti.
  • teresa... il 03/10/2011 12:10
    bellissima molto molto bella
  • Vincenzo Capitanucci il 02/10/2011 11:33
    Bellissima... Cristiano... mi addestro... mi ha fatto pensare di antichi scritti Tibetani... che parlavano di un cuore a destra... di un nuovo cuore... mordente le stelle... imbevendosi di luce...
  • sara zucchetti il 01/10/2011 22:32
    Poesia molto originale sull'amore con belle parole.
  • Anonimo il 01/10/2011 22:27
    ti ringrazio per queste belle parole... carla
  • cristiano comelli il 01/10/2011 22:22
    Ringrazio cumulativamente chi ha espresso i suoi commenti sul mio modesto verseggiare. La poesia è condivisione, modo di amare, tale la concepisco da sempre, quindi è un modo per amare anche voi. Non conoscerò forse mai i vostri volti ma sto imparando a conoscere qualcosa di ben più prezioso e immarcescibile: i vostri cuori.
    Grazie.
  • Anonimo il 01/10/2011 22:06
    magnifica poesia... versi ricercati e ben stilati molto apprezzata complimenti carla
  • loretta margherita citarei il 01/10/2011 20:58
    5 stelle, complimenti magistralmente scritta
  • Anonimo il 01/10/2011 20:40
    Molto bella. Amore, uomo e poesia.
  • karen tognini il 01/10/2011 20:15
    Bravo Cristiano... bel verseggiare il tuo... Peregrinando vado
    come un implacabile sognatore
    a rinvenire la parola
    in grado di decomporre
    le seduzioni di una storia che desidero
    e che non possiede nè mai possiederà
    la mia autentica forma di uomo...

    Profonde considerazioni...
  • Anonimo il 01/10/2011 19:05
    Bella, molto profonda.

    Bravo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0