accedi   |   crea nuovo account

Hai piovuto sul tuo bocciolo (matricida)

Ti sei fatta terra,
ti sei fatta caldo ventre
di un germoglio pronto ad esplodere,

sarta nella vestizione di un anima.

Ti sei fatta alveo,
perchè attraverso te, canale,
il fiume si riversasse in mare,

culla per un nuovo dolore,
gemito fra i gemiti.

Ti sei fatta grandine,
bufera tempesta, burrasca, turbine,
sul tuo bocciolo.

Ti sei fatta
desolata landa.

 

0
8 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 05/12/2012 14:57
    ... l'ultimo verso
    mi ricorda pavese,
    ottima davvero
    complimenti...

8 commenti:

  • Emiliano Francesconi il 04/01/2014 07:41
    Da brividi, grazie poeta con la P maiuscola!!!!
  • Santina Luzzi il 22/05/2007 21:35
    Molto ben espressa, è un turbinìo di sensazioni e sentimenti!
  • serve un pennello, verde e blu i colori. un pizzico di nero. piace
  • Anonimo il 22/05/2007 16:43
    Complimenti Enzo molto suggestiva e intensa, bravo. Ciao
  • mariella mulas il 22/05/2007 16:13
    Molto intensa e particolarmente suggestiva. Bravissimo.
  • Duccio Monfardini il 22/05/2007 15:18
    BELLISSIMA!!!!!!
  • lory giacobbe il 22/05/2007 14:28
    Non commento il fatto, ma eccellente la descrizione. Ciao
  • roberto mestrone il 22/05/2007 14:01
    Grido acutissimo... profondo monito...!
    bravisimo, Enzo..!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0