accedi   |   crea nuovo account

Parla una stella

Stanotte in cielo parla una stella,

cerca conforto in sua sorella.

Lacrime amare lascia cadere,

la luna guarda

e impara a tacere.


Bagnano il mondo d'acqua d'argento,

calpestano i tetti d'ogni castello.

Gli alberi e i boschi

innaffiano ancora,

ma il mondo dorme

e tarda l'aurora.


Piange la stella che cerca un suo senso,

ha perso valore nel mondo d'adesso.

Favole e sogni son' cose da poco,

qui il tempo passa

e niente è più un gioco.


Di fianco ai letti dei più piccini

la stella implora un mondo per bambini,

che doni futuro a chi crescerà,

s'inchini al sereno e alla verità.


Silenzio assordante ascolta la stella,

nessuno risponde,

neanche sua sorella,

12

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

16 commenti:

  • Marco Briz il 22/01/2012 21:41
    Divertentissima Michela... un bambino ci si sprofonderebbe come nello zucchero filato, in rime baciate come queste... un adulto attento lo invidierebbe. Bravissima
  • Bruno Briasco il 20/10/2011 20:21
    Fresca, leggera seppur di antica fattura e antico questito. Ma fortemente ben scritta da una giovane che sa apprezzar la vita ed i suoi valori... e ne è alla ricerca perpetua. Bravissima te li meriti tutti, credimi (per me...)
  • denny red. il 14/10/2011 06:49
    Michela, Parla una Stella.
    Piange la stella...
    perchè tutto questo?
    La luna...
    una stella..
    è l'unica speranza
    che il mondo ha.
    Michela, tutte le Stelle.. sono per te,
    per questa tua Stupenda!!! Stella.
    Bravissima!!!!
  • Giacomo Scimonelli il 08/10/2011 23:18
    riletta... rime che rendono melodiosi i versi.. riconfermo le mie 5 stelle
  • davide il 08/10/2011 19:48
    bella, riesci a trovare la rima e renderla poetica complimenti
  • vincenzo rubino il 08/10/2011 13:20
    è a cavallo tra la filastrocca e la poesia e per questo l'ho apprezzata particolarmente perché adora i versi semplici e con buon ritmo... proprio come questi, ciaoooo
  • Raffaele Arena il 06/10/2011 21:20
    Nella sua semplicita' questa poesia e' un inno al dolore dell'uomo contemporaneo. E poi, la disgrazia e' che per esempio dalle mie parti, l'unica stella visibile, anzi probabilmente la fortuna, in citta', alzando gli occhi al cielo, l'unica stella visibile, insieme alla bellissima Luna, e' la stella polare. Per veder tutte le altre bisogna uscire dalla citta' inquinata anche da troppe luci, irregolari e eccessive. Che sia davvero la stella polare a parlare... che guai!!
  • Paolo Venturi il 06/10/2011 09:34
    Un tema antico, descritto con freschezza di sentimenti, bella musicalità, molto piacevole da leggere. Bravissima
  • Daryl il 05/10/2011 00:06
    Letteralmente sbalordito... Bravissima!
  • Anonimo il 04/10/2011 22:36
    Una favola che rispecchia molto la realtà che viviamo oggi. Basterà a far riflettere sul senso del nostro vivere? Tu hai posto un serio quesito e hai dato una seria risposta. Molto piaciuta, brava!
  • Don Pompeo Mongiello il 04/10/2011 11:21
    Molto apprezzata e piaciuta questa tua tanto tanto bella!
  • michela salzillo il 03/10/2011 22:52
    Grazie Michelangelo, oltre ad essere capricciosa nella battitura, sono anche un po' debole di vista perciò se dovesse ricapitare corregimi pure. Sono consapevole di non essere esperta, scrivo per il puro piacere di farlo, se un giorno riuscirò a scrivere bene, che ben venga!! Grazie ancora per la tua attenzione!!
  • Michelangelo Cervellera il 03/10/2011 22:40
    Brava Michelina, correggi 2 errori "d'acuqa" d'acqua e "perla" parla.
    Versi sicuramente profondi che danno il senso della ricerca interiore e dlla rabbia-delusione verso la gente che non s'interessa di niente se non del prorpio effimero "benessere" che sparirà alla fine di ogni telenovela.
    Continua a scrivere Michelina, affinerai come tutti noi abbiamo fatto la lirica della poesia.
    Tante stelle,
    Michelangelo
    Michelangelo
  • Raffaele Severino il 03/10/2011 20:33
    Bella!!! Abbiamo una stella in comune...
  • Anonimo il 03/10/2011 17:24
    Sono d'accordo con Giacomo...

    Molto bella, mi piace.
  • Giacomo Scimonelli il 03/10/2011 15:16
    ''... Di fianco ai letti dei più piccini
    la stella implora un mondo per bambini,
    che doni futuro a chi crescerà,
    s'inchini al sereno e alla verità...''

    hai scritto una poesia da 5 stelle... pensieri profondi e ben stilati.. musicalità e fascino ci regalano i tuoi versi...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0