username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Attesa

Fa che le ore diventino minuti
e che il rumore assordante del silenzio
venga squarciato dal suono
della tua voce ormai sconosciuta.
Non ho più forza in quest'attesa
fatta di troppe domande
in questo nulla soffocato
dalla tua densa assenza.
Mi hai chiesto tanto
ed io, ubriaca di te
ti ho dato troppo
ma non ti chiedo indietro nulla.
Tranne me stessa.

 

1
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • giorgio giorgi il 04/02/2012 21:16
    Non ti chiedo indietro nulla tranne me stessa.
    Quanta forza, saggezza e poesia in queste parole.
  • STEFANO ROSSI il 07/10/2011 17:26
    Molto carina... davvero!! bravaaaa
  • Simona Durante il 04/10/2011 09:06
    grazie anche a te Michelangelo. Bella la tua sensibilità
  • Michelangelo Cervellera il 03/10/2011 21:05
    Quando si ama completamente si da tutto di noi, quando l'amore finisce un pezzetto di noi non torna indietro a rigenerarci per intero e forse è giusto così.
    Michelangelo
  • davide il 03/10/2011 20:21
    bella, la dimostrazione che quando si ama si dona l'anima per poi chiederla indietro... il tempo guarirà
  • Simona Durante il 03/10/2011 19:28
    grazie domenico
  • Anonimo il 03/10/2011 19:27
    Più di uno spunto di provata sofferenza, s'erge dalle parole con le quali descrivi il tuo rammarico, di un amore non andato a buon fine. Bella nella sua crudezza.
  • Simona Durante il 03/10/2011 19:14
    grazie federica
    in realtà è una situazione passata. la cicatrice è rimasta, ma la ferita non brucia più. Un ricordo riaffiorato che ho ricacciato indietro scrivendo
  • Anonimo il 03/10/2011 19:11
    Bella, ma assente è la speranza, l'attesa è metafora d'un preludio già stato, in odore di eternità. Forse è presto per aiutarci con l'oblio? a chi chiedi di fare un miracolo, e perchè trasformare le ore in minuti... per soffrire di più? Cmq, auguri, sfogati scrivendo, è un buon metodo, poichè rileggendo un po' astrattamente, per adeguare - meno di getto - il testo, ci si aiuta a trovare risposte meno imponderabile. applaudo la spontaneità,

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0