accedi   |   crea nuovo account

Tenere voci di donna

Sono tenere voci di donna
che ridonano vita alla terra
ponti sospesi sul nulla in bilico su orrori di storia


Son priginiere sferzate da corde
volti bruciati dall odio
bastonate per strada, fucilate in vie di ignoranza


Sono mondi coperti da veli
vestiti strappati da brame
terre vilolate con forza in nome di ricchi piaceri
Sono schiave vendute a mani d ' inferno


Eran voci che gridavan sul rogo
e vagiti soffocati nei pianti neonati
Sono odore di casa tranquilla
lacrime di teneri abbracci
vita pulita e ordinata

Sono fiori che spuntano in guerra

Sono corse nei campi coi figli
grida strazianti per amori che non tornano più


Sono menti annodate nel nulla
spezzate dall essere sole
Sono voglia di caldo e famiglia
pianti nascosti tra mura


Sono occhi che riempiono il cuore
luce e smeraldo e raggi di sole

In ogni parte del modo dove senti l 'amore
è una tenera voce di donna

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Sofia Rossi il 16/10/2011 10:43
    Non perchè sono donna, ma questa tua merita veramente un applauso. Bellissime immagini di una realtà a volte troppo brutta. Complimenti
  • stella luce il 07/10/2011 10:06
    bella dedica alle donne... davvero bellissimi versi..
  • Ada Piras il 05/10/2011 23:59
    Bella la tua poesia... teneri versi... come donna... grazie.
  • cristiano comelli il 05/10/2011 22:28
    Eh, le donne, questo caleidoscopio che più è inesprimibile più ci trasmette la voglia di descriverle. Perchè delle donne tutto è meraviglioso, forse soprattutto quanto di esse ci sfugge. Amare la donna è amare il mistero più affascinante di questo mondo. Un mistero che vivifica.
  • loretta margherita citarei il 05/10/2011 21:27
    originale molto apprezzata

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0