PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Mai più t'amerò

trovo deplorevole
il modo tuo di fare
nel venirmi a cercare
dopo tanto tempo
pretendendo
ancora da me amore.


Se ci fossimo lasciti
con reciproco rispetto
consci, consapevoli
di non ritrovarci più
nel nostro affetto
forse vi sarebbe uno spiraglio,
un uscio semiaperto.

Tu vorresti riaprire
il vecchio discorso
ma nulla ho da dire
se non che in pace
mi devi lasciare.

Oramai per te il cuor mio tace
non dimentico
di quel giorno
quando l'anima fu violentata
scoprendo il tuo inganno
beccandoti a letto
con l'altra.

Se tu ora sei infelice
da lei mollato
per nulla di ciò interessata
penso che son affari tuoi...
non si chiude la stalla
dopo che son scappati i buoi!

Mi ripugna l'arroganza
della tua pretesa
mi sento mortalmente offesa.

Non sono una bambola
vestita con trine e fine organza
da prendere e buttare
a tuo piacimento.

Non mi commuove
il tuo pentimento
ne nutro risentimento..

Nel silenzio col cuore
ti perdono
nel nome di Colui
che per Amore
morì, facendosi dono.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

16 commenti:

  • Fabio Solieri il 15/07/2014 15:23
    Mi sembra un perdono dopo aver gustato la vendetta come piatto freddo. Hai fatto bene, perdono sì ma con orgoglio, non sei uno straccetto che uno si mette ogni volta che si sente nudo.
  • Giambattista Pastore il 13/10/2011 15:09
    Bella e al tempo stesso molto triste, anche perchè mi sembra di capire che si tratti di un'esperienza realmente vissuta. Chi ama è costretto parimenti a soffrire... Mentalità sbagliata quella di molti ragazzi che vivono questo sentimento con tanta leggerezza, interessati più al piacere fisico che ad altro.
  • Matteo Faccin il 08/10/2011 13:56
    bella bella, mi piace
  • Don Pompeo Mongiello il 08/10/2011 12:48
    Un laudo dovuto per questa tua tanto tanto bella!
  • savino rabotti il 08/10/2011 11:10
    un pizzico di ottimismo in più farebbe sempre bene
  • mariateresa morry il 08/10/2011 10:06
    Sei una lama d'acciaio, dentro un fodero di velluto, cara Lory...
  • Cinzia Gargiulo il 07/10/2011 23:15
    Versi molto intimi, grazie per averli condivisi.
    Un abbraccio...
  • roberto caterina il 07/10/2011 22:37
    è indubbiamente molto personale, è difficile un commento, ma vien voglia di ascoltare questo proclama colpiti dalla sua umanità e dalla sua dignità..
  • Anonimo il 07/10/2011 22:35
    BRAVA!!! Mi congratulo per questo componimento!!! Quando un amore finisce, FINISCE! Punto. Non iamo giocattoli, indipendentemente dal sesso...
  • Ettore Vita il 07/10/2011 22:06
    L'amore non può essere preteso... a volte si ritorna perchè nella lontananza si apprezza chi s'era lasciato... si ritorna quando si è soli, dopo una sconfitta...
    Attenzione a non innescare il gioco della vittima e del carnefice... perchè nel sottofondo avverto ancora una sofferenza... forse il migliore rimedio è il perdono.
    Coraggio e complimenti.
  • Anonimo il 07/10/2011 21:19
    Se tu ora sei infelice
    da lei mollato
    per nulla di ciò interessata
    penso che son affari tuoi...
    non si chiude la stalla
    dopo che son scappati i buoi!... condivido Lor

    Nel silenzio col cuore
    ti perdono
    nel nome di Colui
    che per Amore
    morì, facendosi dono...
    non aggiungo altro di ciò che hai espresso...
    Mitica Lor... bravissima!
  • Anonimo il 07/10/2011 20:34
    Brava Loretta. Lo mandi a cavare patate.
  • Anonimo il 07/10/2011 17:30
    Loretta M., posso "dedicare" come se scritta da me, questo splendido conclama di dignità! Un dèjà vu forse non a caso? L'"alter" che immagino io ama molto essere il centro di poesie d'amore! Friggete, digli. *.* - *-* - *-* uno per guancia, e uno sulla tua orgogliosa fronte.
  • cristiano comelli il 07/10/2011 16:28
    Ecco, cara Loretta, il percorso del soffrire ha senso nel momento in cui sfocia nel perdono, e lei, con la sua consueta sensibilità, ha colto quest'aspetto.
    Ho sempre pensato che, laddove non siamo amati, dobbiamo farci forti dell'amore che abbiamo dentro per riuscire ad amare anche per chi non ama. Credo che lei ci riesca.
    Cordialità.
  • Elisabetta Fabrini il 07/10/2011 16:23
    Io invece non commento una cosa così personale ed intima.. i tradimenti sono la più vile delle azioni... un abbraccio!!
  • karen tognini il 07/10/2011 16:21
    Loretta sei davvero meravigliosa.. e molto saggia... sai te con chi avevi a che fare... e sai te che devi stargli alla larga... Nel silenzio col cuore
    ti perdono
    nel nome di Colui
    che per Amore
    morì, facendosi dono

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0