accedi   |   crea nuovo account

Tu ed il mare

Onde di mare dal sapore di piccole prugne verdi ancora acerbe

l'aria del primo mattino
ne ricorda ancora il colore

siete così simili
fra le braccia del vento
Tu ed il mare

mosse dalle immensità di vaste profondità indecifrabili

avvolte nello sguardo
di chi Vi pensa

con Amore

mi basta questo per sognare ed essere felice del Tuo gioioso mistero taciuto a chi non ha occhi per sentire e orecchie per vedere la luce invisibile dell'anima Tua

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

10 commenti:

  • Anonimo il 09/10/2011 10:02
    Bellissima come sempre, Vincenzo...è una visione illuminante sull'amore!
  • Sergio Fravolini il 09/10/2011 08:32
    Una bellissima traccia d'amore.

    Sergio
  • Anonimo il 08/10/2011 22:06
    "mi basta questo per sognare ed essere felice del Tuo gioioso mistero taciuto a chi non ha occhi per sentire e orecchie per vedere la luce invisibile dell'anima Tua"
    Come non essere d'accordo con te Vincé! Bellissima.
  • cristiano comelli il 08/10/2011 21:32
    Quello che mi affascina nel leggere tutti voi è che tutti mi date modo di completare, di affinare la mia visione del mondo facendomi pervenire, grazie alla vostra meravigliosa sensibilità, a riflessioni che non mi verrebbero mai in mente per una sorta di inerzia mentale che mi porto dietro.
    Ecco, dalla sua poesia ricavo tante emozioni ma prediligo in particolare la similitudine delle onde viste come "prugne verdi ancora". È la misura del fatto che un'onda non la si gusta con il solo sguardo ma anche con gli altri sensi, trasmettendoci il gusto di quell'acqua di mare che si fonde con il nostro essere acqua in un rinnovato connubio con la natura. Bravo e complimenti. Cordialità.
  • Anonimo il 08/10/2011 20:32
    E già Vincé, non avere occhi per capire e orecchie per vedere è una cosa abbastanza comune oggi. Si esprimono cose e sentimenti, ma si fa molta confusione nel capire il vero significato delle cose. A volte, addirittura si provocano gli altri in nome di nostri presunti sentimenti che poi sono solo reali sottoprodotti della nostra confusione e della nostra invidia a capire e ad usare i nostri sensi per come essi sono giustamente deputati a fare. Bellissima Vincé!
  • loretta margherita citarei il 08/10/2011 17:04
    sempre bravissimo complimenti cap
  • Angel Bruna il 08/10/2011 14:36
    bella bella bella, un'onda che avvolge e culla con la sua vibrante poesia!
  • Anonimo il 08/10/2011 13:59
    Che bella! Che bella! Che bella! Mi ci sento DENTRO. E la sensazione è bellissima! Grazie.
  • karen tognini il 08/10/2011 10:58
    Sono senza parole...è SUBLIME...

    Vincenzo come sempre riempi con il tuo sentire spazi di cielo... con Amore

    mi basta questo per sognare ed essere felice del Tuo gioioso mistero taciuto a chi non ha occhi per sentire e orecchie per vedere la luce invisibile dell'anima Tua
  • Ada Piras il 08/10/2011 10:40
    E'così bella... mi pare di assaporare quel colore... e avvolgermi nei suoi sempre
    meravigliosi versi... Tanto Amore... Bravissimo.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0